La cura del vostro cane: tanti ottimi consigli sulla pulizia e il benessere del migliore amico dell’uomo

Abbiamo già parlato della prevenzione per la salute del nostro cane, ma la sua salute e il suo benessere dipendono anche dalla cura dell’aspetto esteriore: pelo, orecchie, bocca e unghie. Occorre spazzolare i cani regolarmente cercando di rimuovere nodi e grovigli dal mantello. Possiamo farlo presso un toelettatore oppure a casa nostra e questa pratica, oltre ad abituare il cane al contatto con noi umani, consente di verificare l’eventuale presenza di pulci o zecche, ferite o qualsiasi altra alterazione della pelle.

In commercio esiste una vasta scelta di spazzole a seconda del pelo del nostro amico. Per esempio, per i cani a pelo lungo e molto folto è meglio usare spazzole di metallo a spillo utili a sciogliere i nodi. Queste operazioni vanno effettuate con delicatezza evitando di strappare il pelo, lodando il nostro cane che con pazienza si sottopone a questo rituale. Alla fine si può procedere con una spazzolatura finale con spazzola o un pettine sempre a seconda della lunghezza del pelo. Dopo la spazzolatura si può anche fare un bel bagnetto. Il cane deve essere posto in una vasca o recipiente (a seconda della sua taglia), versargli lentamente acqua tiepida sul corpo evitando di bagnargli la testa. Insaponarlo con uno shampoo specifico per cani (attenzione questo è molto importante, anche il migliore shampoo umano non va bene per il ph della cane!) insaponarlo per bene sempre parlandogli con affetto e lodandolo. Poi passare alla testa cercando di non fare entrare nulla negli occhi e alla fine sciacquarlo abbondantemente. Dopo averlo asciugato con un asciugamano state certi che il vostro amico si scuoterà e spargerà acqua ovunque. L’asciugatura potrà essere fatta con il phon o, se la stagione lo consente, con una bella corsa al sole. Non esageriamo con i bagni, 4 o 5 bagni all’anno sono sufficienti sempre che non si renda necessario un bagno extra perché il simpaticone si è rotolato nella sporcizia! È importante anche la cura delle unghie. Controllare sempre se sono troppo lunghe, in particolare lo sperone, che è l’unghia posteriore. Quest’ultimo può incurvarsi verso l’interno entrando in contatto con la pelle del cane e provocare infezioni o, peggio ancora, potrebbe impigliarsi e strapparsi con sanguinamento e forte dolore. Se non disponete di abilità e tronchesino adatto per accorciare leggermente le unghie al vostro cane, rivolgetevi al vostro veterinario. Passiamo ora alle orecchie del nostro amico. Controllare sempre se c’è presenza di cerume. Possiamo pulire la zona esterna del padiglione con un batuffolo di cotone inumidito con un po’ di olio per bebè. Se invece lo sporco è profondo meglio parlarne con il veterinario anziché tentare di rimuoverlo noi con cotton fioc o altro. Del cerume profondo può essere il sintomo di una infiammazione alle orecchie. Se vi capita di vedere il vostro cane sbattere la testa piegandola di lato ha sicuramente male alle orecchie. Controllare sempre i suoi denti, come per noi umani anche i cani hanno problemi di tartaro con tutti i danni che questo comporta ai denti e alla masticazione. Alcuni cani si lasciano pulire i denti con uno spazzolino a dito (ma sono ben rari) e un apposito gel dentifricio, diversamente esistono crocchette e stick in commercio che aiutano a rimuovere il tartaro. Per ultimo c’è sempre il veterinario di fiducia che provvederà ad una pulizia professionale. E per finire un’alimentazione corretta lo manterrà in buona salute. Per corretta alimentazione si intende un prodotto di discreta qualità, la giusta dose a seconda del peso e dell’età del cane affinché si nutra senza appesantirsi e… niente bocconcini dalla tavola. Tutto ciò che noi mangiamo per il nostro amico è veleno puro!
Dog Angels Onlus
info@dogangels.org
www.dogangels.org
twitter.com/DogAngelsOnlus
www.facebook.com/DogAngels