page contents

Portare cani e gatti in vacanza si può. Ecco le precauzioni


A questo proposito vorrei segnalarne uno in particolare, www.dogwelcome.it, ben strutturato, diviso per regioni e tipologie, in più è possibile trovare commenti e descrizioni di chi si è già recato nella località o nella struttura indicata.  Il motto del sito è SEI EDUCATO, LASCI I LUOGHI PULITI? BENVENUTO, SEI DEI NOSTRI!!!
Infatti, è bene non dimenticare che l’educazione e il senso civico rimangono sempre i primi passi per una tolleranza sempre più ampia verso i nostri amici.
In ogni caso prima di partire cerchiamo di seguire alcuni piccoli accorgimenti che ci permetteranno di cominciare la vacanza per il meglio:
- Prima di un viaggio, portate l’animale dal veterinario per assicurarvi che sia in buona salute. Al veterinario potete chiedere anche se ci sono rischi specifici (zecche, virus ecc.) nella zona di destinazione e consigli per la prevenzione.
- Quando viaggiate, tenete sempre a portata di mano il libretto sanitario del vostro animale con tutti i suoi dati aggiornati e in regola con le vaccinazioni di routine.
- Se il trasporto avviene in auto, cani e gatti devono essere messi in sicurezza. Per il gatto è necessario il trasportino, il cane può anche viaggiare nell’abitacolo senza rete divisoria, purchè affrancato con le apposite cinture di sicurezza agganciate alla pettorina.
- Ricordate che, per legge e soprattutto per poter ritrovare l’animale in caso di smarrimento, i cani devono essere iscritti all’anagrafe canina e identificati, con un tatuaggio o con il microchip.
Importantissimo, non lasciare mai gli animali in macchina quando fa molto caldo, nemmeno per pochi minuti e con i finestrini abbassati. La difficoltà di eliminare il calore corporeo in un ambiente piccolo, può portare rapidamente al colpo di calore.
E con questo non rimane che augurarvi buone vacanze... a 6 zampe!

Erica Lampognani