Regione Lombardia: obbligo di censimento dell'Amianto

Adottato il piano regionale amianto; obbligo di accertare la presenza o meno di manufatti contenenti amianto

In regione Lombardia, la giunta regionale, con la legge numero 17 del 29 settembre 2003 ha adottato il piano regionale amianto Lombardia denominato PRAL.
Ogni proprietario di Immobili, gestori di beni, amministratori di condominio, rappresentanti legali, hanno l'obbligo di accertare la presenza o meno di manufatti contenenti amianto negli stabili e nelle strutture da loro gestite e di comunicare la presenza tramite notifica all'Asl competente.
Questi soggetti devono incaricare un tecnico qualificato per eseguire un sopralluogo in tutte le porzioni dell'edificio, condominio, azienda.
A seguito di tale ispezione nel caso si rilevi un manufatto sospetto deve essere analizzato in apposito laboratorio per accertarne la presenza o meno di amianto. Nel caso in cui nell'edificio non ve ne fosse la presenza risultassero negativi i campioni sospetti, il tecnico dovrà rilasciare adeguata relazione al committente indicando l'assenza di amianto nella struttura oggetto di verifica.
Nel caso venisse confermata la presenza di amianto il tecnico dovrà verificarne la vetustà e tutta una serie di parametri utili per capirne la pericolosità.
Tra questi parametri bisognerà individuare la dimensione, la consistenza, la vicinanza a strutture ospedaliere o scuole e con una apposita procedura dovrà individuarne l'indice di valutazione. In base a questo parametro si determinerà se esiste una pericolosità per cui andrà a rimosso il prima possibile, se si dovrà rimuovere entro tre anni o se sarà necessario il solo monitoraggio.
Ad oggi la legge regionale PRAL prevede lo smaltimento dell'amianto entro il 31 dicembre 2015, si ritiene che sarà impossibile garantire tale tempistica in quanto la presenza di amianto e ancora estremamente diffusa una volta che nella struttura è stata rilevata la presenza di amianto si dovrà obbligatoriamente provvedere a nominare un tecnico qualificato come figura responsabile amianto.
Tale tecnico dovrà essere informato per ogni operazione che deve essere realizzata nella zona vicina al manufatto o per ogni anomalia rilevata.
Questo tecnico con sopralluogo da eseguire almeno ogni 12 mesi verifica se il degrado del manufatto è eventualmente peggiorato nel tempo.

Geometra Stefano Faita Tel. 348.94.91.269

2 commenti

Marco :
Anche a Zelo buon persico c'è un capannone a 50 metri dal centro "piazza italia" con il tetto di ethernit. Le lastre di amianto presentano buchi e filamenti di amianto visibili e nessuno fa niente. Il consiglio comunale non provvede alla rimozione. E' una vergogna....Lo toglieranno solo dopo che saremmo morti...il capannone presenta vetri rotti, lastre di amianto con toppe, lastre spezzate e buchi. Che dobbiamo fare ? qualcuno di aiuti..... Il capannone è a 5o metri dal centro in via xx settembre | martedì 10 novembre 2015 12:00 Rispondi
luca :
Ciao Marco, mi sono imbattuto nel tuo commento...Il capannone è ancora li. io ci abito a 3 metri e sono molto preoccupato perché la situazione è degenerata perché non ci incontriamo per parlarne? so che è stata fatta la denuncia in comune e magari qualcosa si muove.... | mercoledì 20 luglio 2016 12:00 Rispondi

San Valentino, scopri l'oroscopo dell'amore

Leggi l'oroscopo di San Valentino e scopri cosa hanno prenotato i tuoi astrologi..
14 febbraio 2018
Ornella Muti (9 marzo 1955) - Attrice italiana

Pesci, l'oroscopo 2018

Girolamo l'astrologo specialista di 7giorni svela i suggerimenti delle stelle per il nuovo..
27 dicembre 2017
Valentino Rossi (16 febbraio 1979) - Motociclista italiano

Acquario, l'oroscopo 2018

Girolamo l'astrologo specialista di 7giorni svela i suggerimenti delle stelle per il nuovo..
27 dicembre 2017