Tissidental, specialisti in impiantologia

Il dottor. Lazzari risponde ad alcune domande su "overdenture"

Buongiorno dott. Lazzari, oggi vorrei approfondire con lei un altro argomento: quello relativo alla possibilità di stabilizzare le classiche dentiere mobili
Innanzi tutto, esiste questa possibilità? Esiste una certa disinformazione a riguardo. Innanzitutto le rispondo subito con un bel si, questa possibilità esiste! Molti pazienti portatori di protesi mobili, ovvero di “dentiere”, riferiscono disagi di varia natura in concomitanza al loro utilizzo. I disturbi che mi vengono riferiti fanno riferimento all’instabilità della protesi, alla necessità di dover utilizzare colle adesive per migliorarne la tenuta, al dolore causato dalle fiacche che si formano sulla gengiva, all’impossibilità di riuscire a gustare il cibo, al fastidio causato dalla flangia palatale nelle protesi superiori e così via. Oggi, per fortuna, grazie all’ausilio dell’implantologia è possibile risolvere in maniera rapida e praticamente indolore situazioni di questo tipo. 
Si spieghi meglio: cosa intende quando dice “in maniera rapida e indolore”? 
Viene fatto un intervento chirurgico che dura all’incirca un’ora e che prevede, a seconda del caso specifico, l’inserimento nell’osso di 2 o di 4 impianti dentali. La dentiera viene in seguito ”agganciata” sugli impianti. Il paziente, esercitando una lieve pressione, può toglierla per pulirla ma una volta in bocca è agganciata ed è assolutamente ferma. In quanto al dolore durante l’intervento, invece, praticamente non esiste. Grazie all’utilizzo dei comuni anestetici locali e alla possibilità di disporre, eventualmente, anche dell’ausilio di un medico anestesista che adopera la sedazione cosciente, siamo in grado di eseguire questo genere di trattamento riducendo al minimo il disagio del paziente. 
Si, ma passato l’effetto dell’anestesia sentirei molto male? 
Solitamente i pazienti riferiscono un pò di disagio la sera stessa dell’intervento e il giorno seguente. A partire dal terzo giorno è tutto in discesa. Ho molti pazienti che mi dicono “dottore rifarei l’intervento mille volte per come ha cambiato a qualità della mia vita”.
Cosa dovrei fare, praticamente, se volessi fare questo intervento? 
Una visita iniziale, gratuita, possibilmente presentandosi già con una radiografia panoramica per capire se nel suo caso è possibile procedere con questo tipo di soluzione. A quel punto le verrebbe spiegato, nel dettaglio, quale risultato si può raggiungere, in che modo e in quanto tempo e le verrebbe consegnato un preventivo, anche questo gratuito, ovviamente. Presa la sua decisione di volersi sottoporre all’intervento si programmerebbe il tutto. 
È tutto chiaro, ma mi chiedo, la mia vecchia dentiera che fine fa? Devo rifarne una nuova? No. Il grosso vantaggio per chi è già portatore di protesi mobile è proprio questo: si fa l’intervento e si aggancia la protesi già esistente sui nuovi impianti. Stop! Poche sedute dal dentista, poca spesa, tanta resa!! 
DR. PIERO LAZZARI – ODONTOIATRA SPEC. CHIRURGIA TISSIDental – Via San Faustino, 10 Milano – Tel. 800144347

San Valentino, scopri l'oroscopo dell'amore

Leggi l'oroscopo di San Valentino e scopri cosa hanno prenotato i tuoi astrologi..
14 febbraio 2018
Ornella Muti (9 marzo 1955) - Attrice italiana

Pesci, l'oroscopo 2018

Girolamo l'astrologo specialista di 7giorni svela i suggerimenti delle stelle per il nuovo..
27 dicembre 2017
Valentino Rossi (16 febbraio 1979) - Motociclista italiano

Acquario, l'oroscopo 2018

Girolamo l'astrologo specialista di 7giorni svela i suggerimenti delle stelle per il nuovo..
27 dicembre 2017