Ma quanto costa l'oro ?

Luciano Donati, titolare del punto vendita EURO GOLD TRADE SRL di San Donato M.se, spiega il costo dell'oro e la sua caratura

Come tutte le materie prime, l'oro ha una quotazione oscillante durante le 24 ore, cambia cioè di minuto in minuto ed il valore in quel dato momento è tecnicamente detto “fixing”. Questo valore si riferisce all'oro puro cioè al 24 carati, il che vuol dire titolo 999,99 su 1000. In questo caso parliamo solo ed esclusivamente di lingotti, indipendentemente dal loro peso.

Quindi comperare o vendere un lingottino da 100 grammi è ben diverso dall'acquistare o vendere 100 grammi di catenelle o anelli. La differenza è data dalla caratura, cioè dalla percentuale di oro puro presente nell'oggetto da vendere o da comperare. In Italia per definire un oggetto in oro, per convenzione, si intende un oggetto a 18 carati, cioè con titolo 750/millesimi, gli ulteriori 250/millesimi, per arrivare alla totalità dei 1000/millesimi, sono costituiti da altri metalli più o meno pregiati come argento, rame ecc. con lo scopo di “colorare” l'oro (oro bianco, oro rosa ecc.) e di renderlo più duro per la lavorazione in quanto l'oro è un metallo estremamente morbido.

Esistono poi oggetti con carature ben specifiche, in questo caso parliamo di monete:

la classica sterlina in oro, indipendentemente dall'anno di produzione, riportato sulla facciata, ha una ottima quantità di oro puro, la moneta pesa grammi, 7,98 e ha una percentuale in oro puro di grammi 7,31 pari al titolo 916/millesimi; avrete certamente sentito parlare dei marenghi in oro francesi, svizzeri, italiani,austriaci ecc. queste monete pesano tutte 6,45 grammi e l'oro in esse contenuto è di grammi 5,78 pari a un titolo di 900/millesimi (leggermente inferiore alla sterlina).

Esistono tantissimi tipi di monete in oro, oltre alle sopra citate, non vendetele mai a peso, ma fatevi fare la quotazione per ogni tipo. Non acquistate mai le 100 lire in oro del 1923 per l'anniversario della marcia su Roma, è la moneta più falsificata in assoluto. Se parliamo di capsule dentarie, i famosi denti d'oro di una volta, la caratura è notevolmente più bassa, proprio per una maggiore durezza e oscilla tra i 9 e i 14 carati quindi da 375/millesimi a 585/millesimi quindi con un valore minore.

Con questa caratura bassa troviamo anche spesso gli oggetti “della nonna” fatti nel periodo della seconda guerra mondiale, dove l'oro scarseggiava per cui anelli catene e quant'altro avevano una composizione di 585/millesimi in oro e 415/millesimi in rame.

Queste ultime carature sono tuttora in uso negli Stati Uniti e in Inghilterra, contrariamente carature a livello di “quasi oro puro” sono utilizzate nei paesi arabi e nel centro america, ma se fate un viaggio occhio alle fregature!

Mi rendo conto che questo articolo non è di semplice comprensione, se volete altre spiegazioni, siamo a vostra completa disposizione tramite telefono allo 02.99.200.608 o tramite internet all'indirizzo e-mail luciano.donati@eurogoldtrade.eu

un caro saluto a tutti i lettori di 7giorni!

a cura di :

EURO GOLD TRADE SRL

COMPRO ORO

VIA MARTIRI DI CEFALONIA, 35

SAN DONATO MILANESE