Il successo del Partito democratico di Renzi alle Europee 2014

di Moreno Mazzola.
Domenica 27 aprile è accaduto uno tsunami elettorale, ha trionfato Renzi, è stato ridimensionato Grillo e c’è stata la delusione Berlusconi. Le elezioni Europee si sono trasformate in un vero plebiscito per il Partito democratico, il cui consenso è andato al di là di ogni più rosea aspettativa.

Lo dicono i dati che parlano di una vittoria schiacciante per i democratici: il Pd raccoglie poco più del 40% dei consensi. Un plebiscito, sia per il partito sia per il suo leader, con il voto che ha rappresentato un test sull’operato dell’esecutivo. Le barriere elettorali sono cadute, si è liberato il percorso da un elettorato all’altro, queste elezioni hanno reso evidente che oggi c’è un elettorato che non guarda alla collocazione dello schieramento, destra o sinistra, ma guarda e rende merito con il consenso elettorale, al di fuori degli schemi consueti, a chi sta operando nell’interesse del paese. Questo è un fatto estremamente positivo, che ci porta finalmente verso un bipolarismo maturo, ma è un elemento altrettanto impegnativo per chi il voto lo ha avuto, in quanto non è un consenso consolidato ma è basato sul fare o sulle proposte del fare e quindi l’entità del voto non consente più alibi: o si fanno le riforme o alle prossime elezioni l’elettorato premierà qualcun altro. L’aggressività della campagna dei 5 stelle e le piazze piene hanno fuorviato i sondaggisti prevedendo un testa a testa tra Grillo e Renzi e non hanno fatto cogliere dei segnali importanti dalla gente, dalla società. I segnali riguardavano la necessità di avere qualcosa in cui credere, il bisogno di una prospettiva, la speranza di un miglioramento delle condizioni di vita. Queste sono cose che non si gridano, ma che si affermano con proposte e con i fatti. Questo è il clima che ha portato al grande successo elettorale del Pd. Renzi ha capito che c’era la necessità di indicare una strada di uscita dall’attuale stagnazione, di individuare una luce in fondo al tunnel. Il suo messaggio è stato compreso dagli italiani e gli hanno concesso un’apertura di credito notevole; oggi Renzi e il Pd hanno una responsabilità enorme, devono portare avanti il progetto e non deludere gli elettori che hanno creduto in loro, procedendo con misura e coraggio nell’innovare.
In clima di ballottaggio vorrei fare un piccolo passaggio sulle elezioni comunali a Peschiera Borromeo, un grazie da parte mia agli elettori che mi hanno dato la loro preferenza.
“Una volta deciso che la cosa può e deve essere fatta, bisogna solo trovare il modo” - Abraham Lincoln

San Valentino, scopri l'oroscopo dell'amore

Leggi l'oroscopo di San Valentino e scopri cosa hanno prenotato i tuoi astrologi..
14 febbraio 2018
Ornella Muti (9 marzo 1955) - Attrice italiana

Pesci, l'oroscopo 2018

Girolamo l'astrologo specialista di 7giorni svela i suggerimenti delle stelle per il nuovo..
27 dicembre 2017
Valentino Rossi (16 febbraio 1979) - Motociclista italiano

Acquario, l'oroscopo 2018

Girolamo l'astrologo specialista di 7giorni svela i suggerimenti delle stelle per il nuovo..
27 dicembre 2017