Peschiera, “No Speak English”: anche quest’anno poco e niente per le scuole

Per il terzo anno a fila nel Piano di Diritto allo Studio che vale 2.728.464 Euro, scarsa considerazione per i progetti in lingua inglese


Il “Piano di diritto allo studio” elaborato dai comuni, assume un ruolo chiave, le Amministrazioni locali, hanno con questo strumento, il modo di intervenire localmente in supporto ai piani di offerta formativa delle scuole, finanziando all’occorrenza con appositi progetti, attività integrative, per gli alunni dei plessi scolastici presenti sul proprio territorio comunale. A Peschiera negli ultimi tre anni è stato totale black out. Infatti per il terzo anno di fila, il Piano di Diritto allo Studio di Peschiera Borromeo non pone attenzione a progetti indirizzati al miglioramento della padronanza della lingua inglese.  Nel 2014, Marco Righini assessore alla Pubblica istruzione nella Giunta Zambon, e attuale vicesindacotagliò i fondi (70mila euro) per l’insegnante supplementare di inglese che l’Amministrazione Falletta destinò al progetto l’anno prima, a fronte di un aumento di circa il 5% delle tariffe dei servizi parascolastici. Le motivazioni addotte dalla maggioranza di centrosinistra che amministrava Peschiera a quel tempo si riferivano  alla difficoltà di reperire i soldi sul bilancio a causa di un presunto “buco” lasciato dalla giunta di centrodestra, notizia poi smentita in seguito. Il Piano fu approvato dalla maggioranza  con la promessa di fare meglio l’anno successivo. Nel 2015 la Giunta Zambon orfana di Caterina Molinari e Marco Righini, presentò il nuovo Piano di Diritto allo Studio destinando ancora una volta una cifra esigua ai progetti legati all’apprendimento della lingua anglosassone;  i 13.200 Euro stanziati furono appena sufficienti affinché gli alunni  dell’ultimo anno della scuola di infanzia e del primo anno della scuola primaria frequentassero un progetto didattico in inglese.  Nella seduta del Consiglio Comunale dell’11 ottobre 2015, il neo gruppo Consiliare di Peschiera Riparte nato dalla diaspora del Partito Democratico al quale Caterina Molinari e Marco Righini avevano  aderito,  per bocca del suo capogruppo Giancarlo Capriglia, criticò aspramente tutto l’impianto della delibera in approvazione. Capriglia entrò nel merito della "pochezza politica" del piano elencando tutti i punti che non convincevano compreso l’esiguo investimento sulla lingua inglese di Euro 13.200 per oltre 2700 studenti. Anche il Consigliere della lista “Noi di Peschiera” Chiara Gattioggi assessore alla Pubblica Istruzione, contestò il provvedimento  unendosi alle critiche di tutta l’opposizione, argomentando il fatto che  nel 2014 si astenne in quanto primo anno dell’Amministrazione Zambon, ma in quell’occasione avrebbe votato contro, cosa che poi fece. Il Piano di Diritto allo Studio che il 15 settembre 2016, verrà portato in approvazione dalla Giunta Molinari (Investimento di  circa 2,7 Milioni di Euro) non introduce nessun cambio di marcia significativo rispetto ai proclami del programma elettorale premiato dai peschieresi. Poco o niente, su arte, informatica e lingua inglese, l’assessore Chiara Gatti porterà lo stesso impianto di delibera, le stesse cifre del Piano di Diritto allo Studio, contestate l’anno prima a Luca Zambon.  In Commissione consiliare Chiara Gatti ha risposto alle critiche mosse dalla minoranza adducendo motivazioni legate al poco tempo intercorso dall’insediamento della nuova amministrazione e alle difficoltà di bilancio impegnandosi a fare meglio l’anno prossimo. Forse troppa fretta per portare in approvazione il Piano di Diritto allo studio in concomitanza con l’inizio dell’anno scolastico come promesso in campagna elettorale. Anno dopo anno, la scusa non cambia:  “siamo insediati da poco”; "non ci sono fondi a bilancio". Inspiegabilmente l’assessore Chiara Gatti porterà in approvazione lo stesso atto contestato  l’anno prima, e il gruppo di Peschiera Riparte si appresta a votare lo stesso provvedimento contestato aspramente punto per punto l’anno prima dal loro Capogruppo, Giancarlo Capriglia. Per ora le famiglie peschieresi si dovranno accontentare dell’accorata lettera di auguri inviata dal sindaco Molinari a tutti gli studenti per il nuovo anno scolastico, per l’inglese, tranne sorprese dell'ultima ora, è tutto rimandato all’anno prossimo… forse.
Giulio Carnevale

San Valentino, scopri l'oroscopo dell'amore

Leggi l'oroscopo di San Valentino e scopri cosa hanno prenotato i tuoi astrologi..
14 febbraio 2018
Ornella Muti (9 marzo 1955) - Attrice italiana

Pesci, l'oroscopo 2018

Girolamo l'astrologo specialista di 7giorni svela i suggerimenti delle stelle per il nuovo..
27 dicembre 2017
Valentino Rossi (16 febbraio 1979) - Motociclista italiano

Acquario, l'oroscopo 2018

Girolamo l'astrologo specialista di 7giorni svela i suggerimenti delle stelle per il nuovo..
27 dicembre 2017