Anche Milano ha i suoi serial killer: al via il tour “Criminal Minds”

Il 14 settembre si terrà una visita guidata nel lato oscuro della città di Milano, passeggiando per il centro tra storie di delitti da brividi

Il ritrovamento del primo cadavere nella cantina di via Bagnera, dove Antonio Boggia sotterrava le vittime

Il ritrovamento del primo cadavere nella cantina di via Bagnera, dove Antonio Boggia sotterrava le vittime

Milano la associamo da sempre alla moda, all’innovazione, al lavoro…eppure è una città con un lato oscuro che spesso viene ignorato. Infatti anche il capoluogo lombardo ha le sue storie di fantasmi e di streghe, oltre che di efferati delitti che metterebbero i brividi anche ai creatori di Criminal Minds. Se siete stanchi delle solite visite guidate incentrate sull’arte e la storia, a Milano il 14 settembre si terrà un tour “particolare”: Si passeggerà per le vie del centro, ripercorrendo i luoghi dove si consumarono le storie di sangue più cruente e misteriose. Tutti delitti commessi tra la fine dell’Ottocento e i primi del Novecento. 

Dal “Mostro di stretta Bagnera” (omicida seriale del 1860), alla “Rosetta di piazza Vetra” (1914) passando dall'uxoricida Oliva, verrà svelato ai curiosi un lato di Milano che giaceva nascosto nella storia. Il ritrovo è alle ore 19.30 in viale Papiniano, angolo via Modestino, presso la fermata M2 Sant’Agostino. L’evento è organizzato da Akropolis Milano e il prezzo per partecipare è di 12 euro a persona. La prenotazione è obbligatoria, da effettuarsi scrivendo a: SARAH@AKROPOLISMILANO.COM, indicando come oggetto "CRIMINAL MINDS", e indicando inoltre il numero di partecipanti più un recapito telefonico.