page contents

Melegnano, è ballottaggio fra Caputo 30,23% e Bertoli 26,73%, Rossi si ferma al 22,56%, Di Bono 10,65% e Marsico al 9,81%

La corsa Palazzo Broletto emette i primi verdetti, exploit di Fratelli d’Italia con l’8.29% e di Lucia Rossi con 236 voti personali, si vota ancora il 25 giugno

Raffaela Caputo Vs Rodolfo Bertoli

Raffaela Caputo Vs Rodolfo Bertoli

Il primo turno ha rispettato le previsioni, la candidata del centrodestra orfana della Lega Nord, sfiderà il candidato del centrosinistra orfano delle liste di sinistra che fanno capo a Pietro Mezzi e Lucia Rossi
Le tre liste che sostenevano la candidata sindaco Lucia Rossi, Sinistra per Melegnano, Lista Civica Insieme Cambiamo e la Lista Civica Melegnano Progressista  hanno raccolto il 19, 51% contro il 22,56% che ha raccolto la candidata sindaca. Lucia Rossi da sola ha preso 236 voti in più delle sue liste, decisamente un buon risultato personale che però non le permette di sfidare Raffaela Caputo che nonostante abbia raccolto il maggior consenso relativo, 30,23%, ha fatto segnare un risultato personale di appena 122 voti in più rispetto alle liste che la sostenevano.  Rodolfo Bertoli del partito Democratico che ha raccolto il 26,73% si è dimostrato uomo di partito,  con un plus personale di soli 18 voti non ha fatto la differenza annunciata alla vigilia. Non è bastata la visita di Matteo Salvini a far smuovere il candidato della Lega Nord da quel 10% accreditato inizialmente, infatti Giuseppe Di Bono ha raccolto 825 voti pari al 10,65%, la Lega Nord  si è fermata al 9,86% e la lista civica fra il Movimento Etica e i Pensionati ha fatto flop totalizzando solo 80 voti.
Risultato sotto le aspettative anche per Giuseppe Marsico, infattiil M5S che in linea con l’andazzo nazionale non ha superato il 10% dei consensi.