page contents

Il Centro accoglienza di Peschiera arriva in Consiglio Regionale, Beccalossi decisa a difendere i Sindaci interessati

De Corato ha illustrato una interrogazione urgente a risposta immediata sul Centro Profughi di Bellaria

Riccardo De Corato

Riccardo De Corato

Solidarietà ai cittadini di Peschiera dalla Giunta Regionale

Martedì 4 Ottobre, il Consigliere regionale Riccardo De Corato ha presentato una interrogazione rivolta alla Giunta Maroni, in particolare all’ Assessore alla Città Metropolitana Viviana Beccalossi, all’Assessore alla sicurezza e immigrazione Simona Bordonali, all’Assessore all’Ambiente Carla Maria Terzi; per sapere come intendessero affrontare i problemi dei sindaci costretti a subire «un’accoglienza imposta che non si possono permettere». Le risposte sono state decise e non hanno lasciato dubbi sulla posizione politica dell’intera Giunta. L’Assessore Bordonali scriverà una lettera al Prefetto sul caso degli immigrati a Peschiera Borromeo e si coordinerà con l'Assessore Terzi per inviare all'Arpa una richiesta per fare i dovuti controlli. L'Assessore Terzi, presente in Aula, ha già dato la sua disponibilità a procedere. L'Assessore Bordonali ha ribadito il suo impegno e ha sottolineato che la questione immigrazione deve essere affrontata in una logica più ampia, a cominciare dal documento sottoscritto a Genova dai presidenti Maroni, Toti e Zaia. «Il Prefetto - dichiara Riccardo De Corato, Capogruppo di Fratelli d’Italia in Regione Lombardia - vuole allestire un campo di accoglienza per 300 migranti nei pressi dell'ex base aeronautica di Peschiera, ma l'area non va bene sia dal punto di vista logistico che della sicurezza. Per non parlare del fatto che la quantità di ospiti sarebbe eccessiva e che sono presenti costruzioni con amianto e un'antenna di trasmissione telefonica. Da qui la mia richiesta all'Assessore sia di contattare il Prefetto sia di coordinarsi con l'assessorato competente per l'invio degli ispettori dell'Arpa che accertino l'agibilità del luogo.La Regione deve insistere sui punti in esso contenuti, come il blocco dei flussi degli immigrati alla partenza, la promozione degli accordi bilaterali con i Paesi di origine per i rimpatri, la conferma del reato di immigrazione clandestina. Bisogna battere i pugni sul tavolo, perché poi siamo noi che accogliamo la stragrande maggioranza dei clandestini. Anzi, dal Governo ci arriva oltre al danno anche la beffa: ci taglia fuori da qualsiasi decisione e poi però - conclude l’ex vicesindaco di Milano - scarica le responsabilità sulle Regioni e sui Comuni». Alla seduta del Consiglio era presente una delegazione del Comitato No Tendopoli, che ha accolto con soddisfazione la disponibilità manifestata dalla Giunta Regionale e in particolare quella della Assessore Viviana Beccalossi che è intenzionata a fare un sopralluogo a Bellaria per rendersi contro di persona delle problematiche esposte dal Comitato.
Giulio Carnevale

Scarica il testo dell'interrogazione

peschiera-borromeo-migranti.pdf

L'antenna dell'Aeronautica

L'antenna dell'Aeronautica