page contents

«Amo San Felice e per questo ho deciso di impegnarmi»

Segrate: conosciamo la candidata al ruolo di Consigliere Comunale Martina Simone della lista civica Partecipazione

Martina Simone

Martina Simone

Conosciamo meglio Martina Simone, diciotto anni appena compiuti e tanta voglia di cambiare il mondo. Vive da sempre con la sua famiglia a San Felice (sua madre è cresciuta in questo quartiere dall'età di tre anni), frequenta l'ultimo anno del Liceo Classico N. Machiavelli di Pioltello e da due anni è rappresentante di classe. Ha una sorella di 16 anni, Federica e un fratello, Matteo di 12. E una cagnolina, Kristal, a cui è molto legata. Si presenta nella Lista Civica Partecipazione nella coalizione di cdx a sostegno del candidato Sindaco Tecla Fraschini
Ci racconti in due righe il candidato Martina Simone.
Amo San Felice e per questo ho deciso di impegnarmi affinché resti un luogo dove le famiglie possano continuare a vivere con una buona qualità di vita. In questi anni ho frequentato anche gli altri quartieri segratesi e ho imparato a sentirmi parte della mia città che in poco tempo ho visto trasformarsi in meglio con più opportunità per noi giovani.
Come Candidato Consigliere quale sarà il suo apporto in questa coalizione se sarà eletta?
Qualora fossi eletta, in primis mi impegnerò nel fare da portavoce degli interessi dei giovani, miei coetanei con una particolare attenzione all'ambito scolastico, per esempio organizzando iniziative volte ad indirizzare i giovani verso le facoltà che vorrebbero frequentare. Inoltre mi sento particolarmente sensibile al problema “trasporti” che, a mio avviso, dovrebbero essere potenziati.
Cosa l'ha convinta a sostenere Tecla Fraschini?
Penso che il lavoro svolto in questi dieci anni dal sindaco uscente, Adriano Alessandrini, sia stato volto al miglioramento di Segrate in tutte le sue componenti, quindi per far sì che i programmi non terminati vengano continuati, credo sia una buona scelta sostenere il candidato sindaco Tecla Fraschini che rappresenta la continuità di questo “buon governo”. Del resto, ciò che è stato realizzato in questi anni è sotto gli occhi di tutti, tutto ciò che si era pensato per Segrate è stato fatto, in pratica, non solo in teoria.
4) Segrate è una grande città, è possibile coniugare sviluppo e rispetto per l’ambiente?
Credo di sì, sviluppo e sostenibilità possono, anzi devono andare a pari passo. 
Segui  gli aggiornamenti su Segrate alla pagina http://www.7giorni.info/segrate/  e twitta con l’hashtag  #segrate2015.