page contents

Domenica 2 aprile torna la Milano Marathon

Appuntamento 2017 per la classica manifestazione podistica in partenza da corso Venezia. Alla staffetta parteciperanno anche alcuni richiedenti asilo residenti nel Cas di via Corelli.

La maratona giunge alla sua XVII edizione

Anche quest’anno torna la EA7 Emporio Armani Milano Marathon, organizzata da S.S.D. RCS Active Team – RCS Sport, con i suoi 42,195 km di percorso. La tradizionale manifestazione podistica tutta milanese, che coinvolge top runners da ogni parte del mondo e amanti della corsa, tornerà ad animare la città per la sua XVII edizione domenica 2 aprile. La partenza (alle ore 9:30) e l’arrivo sono entrambi in corso Venezia. Il tempo massimo previsto per la copertura del percorso ad anello è di 6 ore. Si tratta di un tracciato piatto e veloce, con un dislivello positivo di soli 125 mt e appena 3 km di pavé, durante il quale i runners si immergeranno in una Milano che spazia dai luoghi storici come il Duomo, il Teatro alla Scala, l’Arco della Pace e il Castello Sforzesco, fino ai nuovi quartieri. Oltre alla Maratona classica, sarà possibile percorrere il tracciato in staffetta. In questo caso sono ammesse squadre di quattro persone, anche miste, dove i singoli atleti percorreranno frazioni comprese tra gli 8 e i 12 km, per un tempo massimo di 5 ore e mezza. A questa versione della manifestazione parteciperanno anche quattro squadre formate da richiedenti asilo residenti nel Cas di via Corelli. A coinvolgere i migranti nella manifestazione è stato il Gruppo sportivo tassisti milanesi che nel 2016 ha notato alcuni ragazzi correre al Parco Forlanini: ne è nata così un’amicizia basata sul running, che sfocerà nella partecipazione alla gara dei giovani richiedenti asilo. Con la manifestazione podistica torna anche la School Marathon, una corsa non competitiva della distanza di circa 2 km e riservata agli studenti di classi elementari e medie e ai loro accompagnatori. Collegato alla Milano Marathon, inoltre, il consueto programma di charity che vede più di 100 associazioni benefiche convenzionate con l’evento. Iscrivendosi sarà possibile scegliere quale causa sostenere con la propria partecipazione alla gara. La quota di iscrizione verrà stabilita liberamente da ciascuna charity, divenendo così una vera e propria donazione.
Redazione Web