Il latte e la sua incredibile importanza nell’alimentazione quotidiana

La parte acquosa del latte dove sono disciolti i nutrienti, contribuisce ad assicurare un’ottimale idratazione del corpo.
Il latte è importante in tutte le fasce di età, proprio per l’apporto di queste preziose sostanze.
Età evolutiva: il latte e i suoi derivati (yogurt, formaggi) garantiscono un adeguato sviluppo scheletrico e di altre strutture dell’organismo.
Gravidanza: il latte garantisce al nascituro adeguati apporti di proteine, calcio, vitamine e un possibile peso alla nascita superiore rispetto a quello dei bimbi nati da mamme che assumevano meno di una tazza di latte al giorno.
Adulti e anziani: garantisce in una dieta completa il giusto apporto di micro e macronutrienti essenziali per un buono stato di salute e benessere, ricordandosi che è un alimento completo e gradevole da consumare.
Nel latte ci sono molti principi nutritivi tra cui: calcio in una forma molto biodisponibile che permette di essere assorbito e utilizzato in modo ottimale dal nostro organismo.
Un bicchiere di latte contiene circa 240 g di calcio, fondamentale per le ossa e non solo; fosforo e potassio per rinforzare denti e muscoli; proteine ad alto valore biologico tali da essere definite “nobili” per la loro conformazione; zuccheri in questo caso lattosio; vitamine liposolubili A e D ed anche idrosolubili B1, B2, B12; grassi (lipidi) il cui contenuto varia molto tra i tipi “intero”, parzialmente o totalmente scremato.
Il primo è consigliato a soggetti giovani che non presentano quadri dismetabolici o particolari problemi di obesità, mentre gli altri due sono maggiormente consigliati in quei soggetti che presentano quadri di obesità e/o problemi cardiovascolari e dislipidemie.

inserto mensilea a cura di:

del dott. Dario Bertolotti
dietista
dario.bertolotti@alice.it