Per arrivare preparati ai banchetti delle feste

In questo periodo nella mente delle persone nascono alcune convinzioni come:
• è  inutile che io continui la dieta tanto durante le feste tutti ingrassano di 4-5 chili. Primo grosso errore, infatti, i chili acquisiti sono poi difficili da eliminare in tempo per la prova bichini, soprattutto se il periodo abbuffate si protrae anche in gennaio, e in molti casi questa è la scelta migliore per non ricominciare più;
• bene non ho mangiato in tutta la giornata, quindi stasera a cena posso permettermi di mangiare tutto quello che voglio. Secondo grossissimo errore, la fisiologia e la biochimica c’insegnano che fasi di digiuno prolungato, portano ad alterare il metabolismo con conseguente accumulo di grasso, ed inoltre come si può ben intuire si arriva alla cena affamati con il risultato di un’ovvia abbuffata. Invece bisogna pianificare la giornata con vari spuntini, ricchi di fibre come: verdura, legumi e prodotti integrali; così da arrivare alla cena senza essere affamati gestendo più tranquillamente le varie portate;
• i miei parenti si offendono se non mangio fino allo sfinimento. Questo è comprensibile, tutti abbiamo la vecchia zia o la nonnina che insistono finché non scoppi, in questi casi con molta serenità devi spiegare, dopo tanti sacrifici spesi durante l’anno per mantenersi in linea e soprattutto in salute, di aver deciso di evitare gli eccessi dannosi.
Se invece festeggi a casa tua potrai mettere in atto alcuni trucchi come ad esempio:
• non eccedere con i grassi da condimento hanno un altissimo potere calorico già in minime quantità, dunque imparare ad utilizzare il cucchiaio come unità di misura. Per tale ragione scegliere metodi di cottura che non richiedano ulteriore aggiunta di condimenti come: alla griglia, in pentola antiaderente, al forno, al cartoccio, ai ferri, al vapore;
• invece di utilizzare il sale da cucina per insaporire gli alimenti utilizza spezie, aceto, succo di limone, prezzemolo, origano, salvia, rosmarino;
• quando fai la spesa stai attento  a ciò che metti nel carrello, impara a leggere le etichette nutrizionali e scegli i prodotti con pochi grassi e a basso potere calorico, riferisciti sempre ai 100g e non alla porzione, infatti, quest’ultima varia in base alla tipologia del prodotto e può trarti in inganno;
• prediligi nella scelta degli alimenti quelli integrali in quanto ricchi di fibre;
• evita di avere sulla tavola contemporaneamente sia i primi che il companatico, così non fai la classica scarpetta lava piatti.
Sia a casa propria che altrui non dimenticarti mai l’idratazione, bevi almeno 2L d’acqua al giorno, molto importante in quanto aiuta l’organismo a smaltire tutti gli eccessi di questo periodo dell’anno e non solo.
Detto questo, per salvaguardare la linea e in primo luogo la salute, è importante mantenere una corretta alimentazione durante tutto l’arco dell’anno, senza mai dimenticare che noi “siamo quello che mangiamo”, quindi è di fondamentale importanza la quotidianità dell’alimentazione e non le singole occasioni, non dimenticandosi che le abbuffate isolate possono trasformarsi, soprattutto in periodi di forte stress psico-fisico, in veri e propri disturbi del comportamento alimentare (DCA). Ricordarsi inoltre di svolgere una regolare attività fisica di tipo aerobico, che può anche tradursi semplicemente in una bella camminata a passo sostenuto.
Bene, ora non hai più scuse per rinunciare ad un Natale in linea.

inserto mensilea a cura di:

del dott. Dario Bertolotti
dietista
dario.bertolotti@alice.it