Si rischiano multe salate

L’idea è quella di restituire ai padroni i cani abbandonati. Infatti, attraverso un microchip i cani vengono registrati all’Anagrafe Canina Regionale e sono quindi identificabili; questi dati vanno a incrociarsi con quelli dei cittadini lombardi. Circa un milione di cani sono regolarmente registrati all’Anagrafe: ciò significa che il 50% dei cani lombardi sono restituibili ai proprietari. Questo è il progetto che ha presentato l’assessore alla salute, Luciano Bresciani, a Varese, rilevando come in Lombardia, pur essendo tra le regioni con il maggior numero di cani randagi, si riesca a salvarne circa 11 mila, per poi consegnarli alle apposite strutture presenti sul territorio. Ai proprietari dei cani è poi rivolta un’altra interessante iniziativa: dopo la frequentazione di un apposito corso di formazione, ai padroni che partecipano agli incontri, viene rilasciato un patentino che certifica la loro particolare dedizione agli animali. Il primo corso si è tenuto a Milano e prossimamente se ne terrà un secondo nella città di Varese. Un progetto importante, al quale possono partecipare tutti i cinofili, che mira a sensibilizzare tutti noi su questo importante tema. 

Susanna Tosti

San Valentino, scopri l'oroscopo dell'amore

Leggi l'oroscopo di San Valentino e scopri cosa hanno prenotato i tuoi astrologi..
14 febbraio 2018
Ornella Muti (9 marzo 1955) - Attrice italiana

Pesci, l'oroscopo 2018

Girolamo l'astrologo specialista di 7giorni svela i suggerimenti delle stelle per il nuovo..
27 dicembre 2017
Valentino Rossi (16 febbraio 1979) - Motociclista italiano

Acquario, l'oroscopo 2018

Girolamo l'astrologo specialista di 7giorni svela i suggerimenti delle stelle per il nuovo..
27 dicembre 2017