Trasporto pubblico locale a rischio collasso. Massimo Gatti: «La Provincia faccia la sua parte!»

Le metropolitane sono dimenticate. Con 314 milioni di euro in meno di trasferimenti dallo Stato al TPL della Lombardia, il trasporto su gomma da gennaio rischia di restare ko.
Dopo il caso di SILA, con i Carabinieri che hanno impedito ai bus di uscire dai depositi per due giorni, ora è MOVIBUS (e poi ATINOM?) che rischia il fallimento, se la Provincia e gli altri enti locali non interverranno immediatamente. Altre crisi si annunciano in altre zone della Provincia, mentre peggiorano le condizioni materiali di viaggio (es. affollamento e puntualità).
La Provincia deve aprire subito una vertenza, insieme a UPL e ai Comuni, nei confronti di Regione Lombardia e del Governo nazionale, per ricercare soluzioni tariffarie che non danneggino economicamente le persone e soprattutto i pendolari. Occorre scongiurare un aumento indiscriminato del costo di biglietti e abbonamenti, garantendo una continuazione di qualità del servizio e la tutela dei posti di lavoro.

San Valentino, scopri l'oroscopo dell'amore

Leggi l'oroscopo di San Valentino e scopri cosa hanno prenotato i tuoi astrologi..
14 febbraio 2018
Ornella Muti (9 marzo 1955) - Attrice italiana

Pesci, l'oroscopo 2018

Girolamo l'astrologo specialista di 7giorni svela i suggerimenti delle stelle per il nuovo..
27 dicembre 2017
Valentino Rossi (16 febbraio 1979) - Motociclista italiano

Acquario, l'oroscopo 2018

Girolamo l'astrologo specialista di 7giorni svela i suggerimenti delle stelle per il nuovo..
27 dicembre 2017