Un vademecum di Federconsumatori circa le nuove norme per il pagamento in contanti

Una legge di recente introduzione vieta espressamente di pagare o incassare in contanti cifre pari o superiori a 1000 euro.

Tale norma è stata pensata per contrastare l’evasione fiscale, commessa da chi incassa somme di denaro senza rilasciare ricevute o fatture, e per arginare il problema del riciclaggio di denaro “sporco”, provento di attività illecite. In tal senso, è necessario che ogni importo diventi tracciabile. A tal proposito, Federconsumatori ha elaborato un vademecum per aiutare i cittadini a rispettare la nuova legge, la cui inosservanza può costare sanzioni particolarmente salate.

Se vado in banca, e voglio prelevare o versare (anche tramite bancomat o assegni), 1000 o più euro, posso farlo?

Si, puoi farlo, perché le norme vietano il trasferimento di contante tra soggetti diversi (ad esempio un acquirente e un negoziante). I prelievi e i versamenti invece coinvolgono un unico soggetto e quindi non sono trasferimenti di denaro contante.

Posso tenere 1000 o più euro su un libretto di deposito al portatore?

No. Dal 6 dicembre 2011 tutti i libretti di deposito al portatore devono avere un saldo inferiore a 1000 euro. Il termine per regolarizzarli-riducendone l’importo fino a quello consentito, estinguendoli o trasformandoli in libretti nominativi -è scaduto il 31 marzo 2012. (La norma non vale per i “Certificati di deposito al portatore“ emessi dalla tua banca, che puoi continuare a tenere, qualunque sia il loro importo)

Come faccio ad eseguire dei pagamenti d’importo pari o superiore a 1000 euro?

Devi usare dei mezzi di pagamento “tracciabili”. Come ad esempio i bonifici, le carte Pago Bancomat o di credito,gli assegni bancari o circolari (che di norma già recano la clausola “non trasferibile”), i RID (che prevedono l’addebito automatico di pagamenti ricorrenti – ad esempio le spese di telefono, luce e gas – sul tuo conto corrente). Il trasferimento può essere sempre eseguito tramite le banche, gli istituti di moneta elettronica e le poste.

La mia pensione mensile è superiore ai 1000 euro: come mi verrà pagata?

Di nuovo, con dei mezzi “tracciabili”. Dal 1°luglio 2012 l’INPS e gli altri enti previdenziali provvederanno infatti ad accreditarla sul tuo conto corrente, oppure sul tuo libretto di deposito nominativo, bancario o postale. Al riguardo, le banche mettono a tua disposizione un conto di base.

Se voglio comprare un bene che costa 9000 euro, posso farlo con 10 pagamenti in contanti, ciascuno di 900 euro?

NO, perché il pagamento si riferisce allo stesso bene e quindi sarebbe un modo per “aggirare la legge”. Il trasferimento di contante tra soggetti diversi infatti è vietato anche se l’importo complessivo viene frazionato in più pagamenti inferiori a 1000 euro, salvo che si tratti di un pagamento che è effettuato ratealmente, come previsto dal contratto a suo tempo sottoscritto.

Se voglio comprare un oggetto che costa ad esempio 2000 euro, posso dare un acconto in contanti inferiore a 1000 euro, e poi pagare il saldo con un assegno non trasferibile o bonifico, ecc.?

Si,certamente

Redazione Web

San Valentino, scopri l'oroscopo dell'amore

Leggi l'oroscopo di San Valentino e scopri cosa hanno prenotato i tuoi astrologi..
14 febbraio 2018
Ornella Muti (9 marzo 1955) - Attrice italiana

Pesci, l'oroscopo 2018

Girolamo l'astrologo specialista di 7giorni svela i suggerimenti delle stelle per il nuovo..
27 dicembre 2017
Valentino Rossi (16 febbraio 1979) - Motociclista italiano

Acquario, l'oroscopo 2018

Girolamo l'astrologo specialista di 7giorni svela i suggerimenti delle stelle per il nuovo..
27 dicembre 2017