page contents

Maurizio Zanoni

Città natale: Milano
Età: 26 anni
Stato civile: felicemente fidanzato
Titolo accademico: Laureato in Scienze del Turismo e Comunità locale; attualmente frequentante il corso di Laurea magistrale in Turismo, Territorio e Sviluppo Locale
Mansioni: Vice coordinatore di redazione di 7giorni
Citazione preferita: “La fortuna non esiste: esiste il momento in cui il talento incontra l'occasione” (Seneca)
Squadra del cuore: la Nazionale
Hobby: Viaggi e giornalismo
Da bambino volevo fare: il calciatore, ahimè!

La mia esperienza a 7giorni: Quando ho cominciato la mia collaborazione con 7giorni, ben oltre due anni e mezzo fa, non sapevo ancora in quale fulgida e costruttiva esperienza mi sarei imbattuto. Un po’ per gioco, un po’ per cimentarmi in una nuova avventura professionale, che potesse accrescere le mie competenze, ho deciso di intraprendere quella che per me, studente universitario, risultava essere una nuova e stimolante sfida. E così via a capofitto, alla ricerca di notizie di ogni genere. Ogni momento era buono per guardarmi attorno con occhio critico, per scovare qualche spunto interessante e proporlo poi alla storica riunione di redazione del venerdì pomeriggio, alla quale, almeno nei primi tempi, prendevano parte non più di 4-5 corrispondenti. Poi, pian piano, il giornale è cresciuto e con esso il mio interesse. Ho quindi incominciato a macinare battute su battute, articoli su articoli. Il tanto impegno profuso, fin dai primi tempi, frutto di una ricorrente e alquanto ossessiva passione per il giornalismo, non è passato inosservato; tant’è che mi è stata conferita, dal comitato di redazione, la nomina di “Miglior corrispondente-reporter 2008/09”. Passata l’estate 2009, sono stato reclutato a lavorare in redazione per occuparmi del neoprodotto 415 Express - Il giornale della Paullese, come redattore, prima, e caporedattore, poi. Incarico, questo, svolto fino a pochi mesi orsono, proseguito anche dopo l’accorpamento di 415 Express con il prodotto di punta di sempre: 7giorni. Una scelta vincente, che ha conseguentemente permesso l’ampliamento dell’organico e il mio passaggio a vice coordinatore di redazione.
Cosa mi auguro per il 2011: Ci sarebbero così tante cose da dire e così poco spazio a disposizione… Posso solo augurarmi che il 2011 sia migliore dell’anno quasi decorso.