“Il pane e l’acqua”, un monologo teatrale che tratta dell’anoressia

Il testo, che tratta il tema dell’anoressia, può essere suddiviso in due parti: in una la protagonista racconta una favola, nell’altra confessa il proprio malessere. «Il racconto e la confessione sono due facce della stessa medaglia. Alla fine questi due aspetti si uniscono e sfociano in una sorta di catarsi», spiega Simonetta Favari. È uno spettacolo che tocca tematiche forti e importanti; «per questo motivo, il monologo può interessare le scuole, gli insegnanti e le famiglie, ma può essere inserito in alcune stagioni  teatrali – dichiara l’attrice – preferibilmente, all’interno di rassegne incentrate su problematiche sociali».
Per info sullo spettacolo: Jagostudio Eventi e Comunicazione, e-mail: mara@jagostudio.com, cell. 338 3246269.

Alessandra Moscheri