La truffa dello specchietto va a segno a Peschiera

Nel mirino di una coppia di imbroglioni è finito un 70enne in via Liberazione. Quando l’uomo ha sorpassato una vecchia auto ferma in doppia fila ha sentito un rumore e si è fermato, cadendo così nel tranello

Il truffatore si è intascato 50 euro

L’ormai famigerata truffa dello specchietto non passa praticamente mai di moda. Se n’è reso conto a proprie spese un automobilista 70enne a Peschiera, finito vittima del raggiro nel pomeriggio di domenica 3 dicembre. L’uomo stava transitando lungo via Liberazione a bordo della sua Seat Altea, quando ha sorpassato una vecchia utilitaria con a bordo una giovane coppia ferma in doppia fila. Proprio nell’istante in cui superava il mezzo, il 70enne ha avvertito un tonfo sordo provenire da destra e ha rallentato. Come da copione, pochi secondi dopo la vecchia automobile ha raggiunto l’Altea e l’autista l’ha invitata a fermarsi, quindi il giovane alla guida è sceso ed ha richiamato l’attenzione del malcapitato. «Quando mi ha sorpassato ha urtato lo specchietto della mia auto», avrebbe affermato il truffatore, mostrando il retrovisore danneggiato e penzolante. A quel punto lo sconosciuto ha convinto il 70enne con modi amichevoli a non coinvolgere le assicurazioni per un danno di scarsa entità ed ha proposto alla sua vittima un risarcimento immediato, in contanti. Alla fine il malvivente è riuscito a spillare alla sua vittima 50 euro, per poi risalire a bordo e allontanarsi a tutta velocità.  
Redazione Web