LINEA DIRETTA DEL 02 MAGGIO 2012

Un bilancio partecipato per scegliere insieme come migliorare la nostra città. Un cambiamento di rotta per un futuro migliore

falletta

Servizi sociali, scuola, ambiente e territorio. Sono i temi sui quali abbiamo puntato in questi anni per rendere più vivibile la nostra città e rispondere ai bisogni reali dei nostri concittadini. Non sono parole, a dimostrarlo ci sono i numeri. Il nostro è un Comune solido, i conti sono in ordine e con i soldi risparmiati attraverso il taglio netto agli sprechi possiamo continuare a sostenere le famiglie, gli anziani, i cittadini in difficoltà che si trovano ad affrontare questo periodo di crisi

Il consiglio comunale ha approvato a larghissima maggioranza il bilancio consuntivo del 2011, che è stato chiuso con un avanzo di 8 milioni di euro, rimanendo così nei vincoli imposto dalla legge del Patto di stabilità. Abbiamo fatto scelte precise, sempre dalla parte dei cittadini. Abbiamo investito 5 milioni e 220 mila euro sull'istruzione dei nostri bambini e dei nostri ragazzi e 5 milioni e 110 mila euro per i servizi sociali. In controtendenza rispetto alla politica dei tagli diffusa a più livelli, a Peschiera Borromeo negli ultimi tre anni abbiamo aumentato gli investimenti nel settore sociale di 1 milione e 200 mila euro, perché siamo certi che sia soprattutto nei momenti di difficoltà che una comunità debba stare unita e sostenere le famiglie, gli anziani, i disabili e le persone sole. E noi lo abbiamo fatto concretamente. Lo scenario che abbiamo davanti nei prossimi mesi non sarà più semplice di quello appena trascorso, però sono certo che insieme potremmo continuare a tracciare un percorso positivo per la nostra città. Le risorse sono poche, gli enti sovracomunali stanno tagliando a pioggia e tutti i Comuni fanno fatica ad assicurare i servizi fondamentali. Noi, però, non vogliamo arrenderci.

 

pagina5_small09Vorrei proporre a tutti voi di sperimentare un nuovo modo di decidere come spendere le risorse che abbiamo a disposizione, secondo una logica che a Peschiera non è mai stata applicata. Vorrei iniziare un percorso a tappe verso il  Bilancio partecipato, uno strumento che permettere di avere una visione più chiara e completa della città attraverso il coinvolgimento dei cittadini, delle associazioni, delle scuole e di tanti altri settori che vivono nella nostra comunità. Come in una famiglia si decide tutti insieme dove risparmiare e come spendere i soldi che si hanno a disposizione, così vorrei scegliere insieme a tutti voi come investire le nostre risorse.

Per il  2012, vorrei iniziare incontrando le parti sociali, le associazioni, il mondo della scuola, dello sport e del volontariato per tastare il polso dei bisogni e scegliere insieme su quali servizi puntare. L'anno prossimo, allargheremo agli altri cittadini e realizzeremo un vero e proprio bilancio partecipativo.

 

E' una scelta di campo che renderà più equo il bilancio del nostro Comune e che sarà utile a orientare le scelte future verso una politica di genere:  riusciremo a capiremo meglio i bisogni concreti delle donne che vivono nella nostra città, di come uomini e donne vivano diversamente la dimensione quotidiana, la famiglia, i trasporti, il lavoro e il tempo libero. E questo sarà utile a spendere le risorse in modo davvero più efficace.

 

 

Il Sindaco

Antonio Salvatore Falletta

 

LINEA DIRETTA CON IL COMUNE DI PESCHIERA BORROMEO  > 02 maggio 2012 


A cura del Settore Comunicazione del Comune di Peschiera Borrromeo
www.comune.peschieraborromeo.mi.it
Tel. 02.51.690.285 Email : comunicazione@comune.peschieraborromeo.mi.it