Il nuovo regolamento del pre-scuola accetta solo figli di lavoratori

Fino all’anno scorso tale servizio, con orario 7.30-8.30, era usufruibile da tutti i bambini regolarmente iscritti alle scuole primarie, senza particolari vincoli o condizioni specifiche. Da quest’anno l’ufficio della Pubblica Istruzione ha introdotto un’importante modifica sulla quale molte famiglie si stanno interrogando: per poter accedere regolarmente al pre-scuola, entrambi i genitori devono essere lavoratori e, nello specifico, le mamme devono certificare dove lavorano, che tipo di lavoro svolgono e indicare il proprio orario. Questa disposizione inibisce l’accesso al servizio a tutte le mamme che, come professione, svolgono il ruolo di casalinga, sicuramente non meno impegnativo di tanti altri incarichi. A parere di alcuni genitori tale scelta parrebbe discriminatoria e, proprio in questi giorni, l’assessore alla Pubblica Istruzione Rosa Carriero è stata interpellata, attraverso una lettera, sui motivi che hanno portato a questa decisione. Le famiglie sono ora in attesa di una risposta.

Greta Montemaggi

San Valentino, scopri l'oroscopo dell'amore

Leggi l'oroscopo di San Valentino e scopri cosa hanno prenotato i tuoi astrologi..
14 febbraio 2018
Ornella Muti (9 marzo 1955) - Attrice italiana

Pesci, l'oroscopo 2018

Girolamo l'astrologo specialista di 7giorni svela i suggerimenti delle stelle per il nuovo..
27 dicembre 2017
Valentino Rossi (16 febbraio 1979) - Motociclista italiano

Acquario, l'oroscopo 2018

Girolamo l'astrologo specialista di 7giorni svela i suggerimenti delle stelle per il nuovo..
27 dicembre 2017