“Quel pediatra non lo vogliamo, porta malattie ed extracomunitari”

Un condominio fa guerra ad un medico perchè arreca disturbo. Pazienti accompagnati nello studio.

I condomini di Via Milano 18, per impedire il lavoro della Dottoressa Giuliana Rossi - pediatra di uno studio privato, convenzionato con il comune, accusata di arrecare danni alla palazzina per il continuo passaggio di bambini –, hanno messo sotto chiave l'ascensore e le scale condominiali. La Dottoressa, trasferitasi da un paio di mesi, è accusata di abusivismo, nonostante il regolamento condominiale vieti “ambulatori” e “studi per malattie infettive e contagiose”, e non uno “studio  privato professionale”.

Alcuni condomini hanno intrapreso un'azione volta a rendere meno agevole l'accesso al suo studio pediatrico, impedendole di esporre una targa sul cancello d'ingresso e mettendo sotto chiave ascensore e scale.
«L'istallazione delle chiavi fu fatta in modo abusivo, una decisione presa fuori da ogni assemblea condominiale – spiega Paolo Bressan, marito della Dottoressa – Per regolarizzarsi, ne hanno discusso nell'assemblea del 19 novembre, dove a maggioranza hanno votato a favore, nonostante avevamo proposto di assumerci spese maggiori di manutenzione e pulizia, per l'utilizzo dell'ascensore da parte degli assistiti». I condomini si lamentano dei rumori prodotti dallo studio, nonostante un sistema su appuntamenti impedisca l'accumulo di persone, e temono il proliferarsi di malattie. «Hanno richiesto la sanificazione dell'ascensore a mie spese», racconta la Dottoressa. Intanto, il servizio pubblico da lei svolto, subisce disagi, e la obbliga ad assumere una ragazza per permettere ai suoi pazienti di entrare e uscire dal palazzo. «Io non capisco, mi sembra che si sia ribaltato il mondo. Quando abitavo a San Donato, avevo un medico nel mio palazzo, ed ero felice di questa comodità. Mai mi sarebbe venuto in mente di denunciarlo per il lavoro che svolgeva». Inoltre, lo stabile è a rischio sicurezza, poiché rende impossibile l'accesso a qualunque persona esterna, anche medici di pronto soccorso, qualora ce ne fosse la necessità. «Abbiamo ricevuto la lettera di una paziente straniera, che dichiarava di aver sentito i condomini lamentarsi per la presenza di molti extracomunitari. Xenofobia, razzismo, l'extracomunitario visto come il portatore delle malattie – conclude Bressan – Queste le reali ragioni». Intanto, lo studio è in attesa della risoluzione in Tribunale, che dovrebbe avvenire attorno al prossimo settembre. I condomini hanno rifiutato ogni tipo di dialogo, sicuri di poter cacciare la Dottoressa Rossi che, tra molti disagi, continua nel suo prezioso lavoro.

Elisa Murgese

San Valentino, scopri l'oroscopo dell'amore

Leggi l'oroscopo di San Valentino e scopri cosa hanno prenotato i tuoi astrologi..
14 febbraio 2018
Ornella Muti (9 marzo 1955) - Attrice italiana

Pesci, l'oroscopo 2018

Girolamo l'astrologo specialista di 7giorni svela i suggerimenti delle stelle per il nuovo..
27 dicembre 2017
Valentino Rossi (16 febbraio 1979) - Motociclista italiano

Acquario, l'oroscopo 2018

Girolamo l'astrologo specialista di 7giorni svela i suggerimenti delle stelle per il nuovo..
27 dicembre 2017