Milano: il Nuovo Teatro per l’Infanzia e l’Adolescenza è stato ultimato

Consegnata alla città l’innovativa struttura, a cura di Generali Spa e progettato da Italo Rota, parte integrante del Maciachini Business Park

Presentazione ufficiale di teatro e programma il 20 e 21 ottobre prossimi

È stato consegnato ufficialmente al Comune di Milano il nuovo Teatro per l'Infanzia e l'Adolescenza, progettato dall'architetto Italo Rota e realizzato a cura di Generali Real Estate. Edificato a partire dal 2015, il Teatro fa parte del Maciachini Business Park. Generali Real Estate SGR SpA, proprietaria di larga parte del Maciachini Business Park tramite il fondo Mascagni, ha voluto adempiere agli impegni sottoscritti in convenzione con il Comune realizzando a scomputo oneri un’opera destinata ad arricchire il patrimonio culturale e artistico della città. Dal punto di vista architettonico esternamente la struttura si presenta come un parallelepipedo alto 14,50 metri che si sviluppa su tre piani, per una superficie coperta di circa 2.000 mq. La sala spettacoli, circa 600 mq di superficie e 11 metri d’altezza, è costituita da due sistemi di tribune per una capienza complessiva di 384 posti a sedere, è dotata di un innovativo sistema di tribune sollevabili e spostabili meccanicamente per permettere diverse configurazioni. Gli altri spazi polifunzionali del teatro comprendono un ampio foyer, una sala conferenze da circa 80 posti, quattro sale polifunzionali per attività didattiche e ludiche ed un locale ristoro con doppio accesso. Gli spazi del teatro sono pensati per permettere diversi utilizzi, anche in contemporanea agli spettacoli teatrali senza disturbarne lo svolgimento. «Con il Teatro Maciachini – ha commentato Beppe Sala, sindaco di Milano -, l'offerta culturale dedicata alle famiglie e ai più giovani di Milano si farà sempre più ricca e coinvolgente. Ringrazio Italo Rota per l'ottimo lavoro svolto e Generali per l'impegno messo nel progetto». Il programma della prima stagione sarà comunicato dal Teatro del Buratto, soggetto gestore della struttura individuato dal Comune per 12 anni in seguito a un bando pubblico, ai primi di ottobre alla stampa e il 20/21 ottobre a tutta la città, in una due giorni di apertura del Teatro alla città con visite guidate, assaggi di teatro, laboratori.
Redazione Web