Grande festa a Segrate e Mostra Arma dei Carabinieri

La cittadina festeggia il patrono San Rocco ed il bicentenario dei Carabinieri

Come è ormai tradizione, finita la pausa estiva, la città di Segrate festeggia la ripresa delle attività con la Festa cittadina in onore di San Rocco, santo patrono: giochi, musica, spettacoli, ma anche iniziative culturali, sociali e sportive. Sole o pioggia che sia, si festeggia. Quattro giorni – da mercoledì 10 a domenica 14 settembre (sul sito www.comune.segrate.mi.it è disponibile il programma dettagliato) - particolarmente intensi, ricchi di proposte adatte a tutte le età, che i cittadini segratesi attendono e vivono come occasione di ritrovo e momento di aggregazione. E quest'anno ci sarà qualcosa in più da festeggiare: ricorre, infatti, il Bicentenario dell'Arma dei Carabinieri. Sarà, quindi, il concerto della Fanfara del 3° Battaglione Carabinieri Lombardia, più volte applaudita in città, a dare il via ai festeggiamenti. Oltre al concerto, previsti altri momenti in omaggio all'Arma: tra sabato e domenica ci sarà la possibilità di conoscere l'attività di gruppi speciali come i Ris, i Cinofili e gli Artificieri e, chicca finale, l'annullo filatelico presso una postazione di Poste Italiane, appositamente allestita al Centro Verdi (venerdì 12 settembre dalle 17 alle 22), un gesto unico e  simbolico con cui la città di Segrate ha scelto di onorare i 200 anni dell'Arma. «La stima, la profonda ammirazione e l'amicizia che legano il Comune di Segrate a questa Istituzione – ha scritto il sindaco Alessandrini sul pieghevole inviato a tutti i cittadini - hanno radici lontane che si sono rafforzate sempre più negli anni attraverso numerose collaborazioni. In forza di questo importante legame, abbiamo voluto inserire nella cornice della Festa un omaggio ai 200 anni della “Benemerita”, una mostra allestita al Centro Verdi che ripercorrerà la storia dei Carabinieri fino ai giorni nostri». Cimeli originali di grande pregio e valore storico - dipinti, busti, uniformi, armi, decorazioni, oggettistica e documenti – condurranno il visitatore lungo un percorso cronologico-iconografico che lo porterà alla comprensione del grande contributo che i Carabinieri Reali hanno fornito alla Patria ripercorrendo, attraverso l’evoluzione storica dell’Arma, la storia d’Italia dal 1814 ai giorni nostri. Il viaggio avrà inizio con l’esposizione delle Regie Patenti istitutive del 13 luglio 1814, in originale, poste sotto un dipinto in olio su tela di Vittorio Emanuele I di Savoia istitutore del corpo. Proseguirà, poi, con una esposizione di importanti e originali documenti a firma dei regnanti dell’epoca, seguita da una galleria che mostra l’evoluzione delle uniformi nel tempo. Per concludersi con due allestimenti di grande fascino e interesse storico: un ufficio dei Reali Carabinieri di epoca umbertina e la ricostruzione della sala del Trono con i Corazzieri. (La mostra, dal titolo “Carabinieri, 200 anni di storia”, sarà inaugurata venerdì 12 settembre alle 19,30)

San Valentino, scopri l'oroscopo dell'amore

Leggi l'oroscopo di San Valentino e scopri cosa hanno prenotato i tuoi astrologi..
14 febbraio 2018
Ornella Muti (9 marzo 1955) - Attrice italiana

Pesci, l'oroscopo 2018

Girolamo l'astrologo specialista di 7giorni svela i suggerimenti delle stelle per il nuovo..
27 dicembre 2017
Valentino Rossi (16 febbraio 1979) - Motociclista italiano

Acquario, l'oroscopo 2018

Girolamo l'astrologo specialista di 7giorni svela i suggerimenti delle stelle per il nuovo..
27 dicembre 2017