Apre a Milano lo sportello badanti e baby sitter, per aiutare le famiglie nella scelta di personale qualificato per l'assistenza di bambini e anziani

Un servizio che mette in contatto la domanda e l’offerta di assistenti famigliari. È questo l’obiettivo dello Sportello badanti e baby sitter, aperto dal Comune di Milano e gestito in collaborazione con Pio Albergo Trivulzio e la cooperativa sociale Eureka!

Allo Sportello si possono rivolgere sia coloro che cercano impiego, grazie all'inserimento nell’apposito Albo comunale delle badanti e baby sitter, sia le famiglie alla ricerca di personale specializzato. Il servizio, che è attivo da poco più di una decina di giorni, ha già permesso di inserire nell'albo delle assistenti famigliari ben 84 persone, per il 95% donne. Tra queste, la nazionalità più numerosa è quella peruviana (22%), seguita da quella italiana (21%), ucraina (17%), ecuadoriana e moldova (8%). L'inserimento nelle banche dati comunali è subordinato a un colloquio atto a definire le capacità e competenze, oltre al possedimento di alcuni requisiti, tra cui la frequenza di appositi corsi di formazione professionali. Lo Sportello ha sede presso il Pio Albergo Trivulzio – Padiglione 13. Per informazioni e contatti: 02.40297643 e 02.40297644, oppure  sportello.badanti@pioalbergotrivulzio.it

Redazione Web