Massimiliano Latorre dimesso dall’ospedale Besta di Milano

Intanto la Corte Suprema indiana ha prorogato la sua licenza di permanenza in Italia per ragioni cliniche

L'istituto neurologico Besta di Milano

L'istituto neurologico Besta di Milano Dimesso Massimiliano Latorre

Nella giornata di mercoledì 14 gennaio il Marò Massimiliano Latorre è stato dimesso dall'Istituto Neurologico Carlo Besta di Milano. "Permane la necessità di un prosieguo delle terapie consigliate e un attento monitoraggio nelle prossime settimane dell'evoluzione della sua situazione clinica. Al momento delle dimissioni il quadro clinico è in linea con l'evoluzione neurologica propria del trauma subito e l'intervento chirurgico non ne ha comportato alterazioni", ha sottolineato una nota diramata dall’Istituto. Latorre era ricoverato presso la struttura sanitaria milanese da qualche giorno per accertamenti, dopo essere stato operato il 5 gennaio scorso presso il Policlinico di San Donato per un'anomalia cardiaca. Le dimissioni di Latorre giungono quasi in concomitanza con il pronunciamento della Corte suprema indiana circa la richiesta formulata dai suoi legali di prorogare la licenza di permanenza in Italia del fuciliere, che sarebbe dovuto rientrare in India il 13 gennaio. I giudici di New Delhi hanno infatti accolto l’istanza della difesa, prorogando di ulteriori 3 mesi il permesso a Latorre onde consentirgli di proseguire il suo iter terapeutico. Il Marò dovrà tuttavia sottoscrivere un documento che sancisce il suo impegno formale a rientrare in India al termine della licenza.
Redazione Web  

L'oroscopo di Girolamo per la festa della donna

In occasione della Giornata internazionale della Donna, scopri insieme a 7giorni quale destino..
08 marzo 2018

San Valentino, scopri l'oroscopo dell'amore

Leggi l'oroscopo di San Valentino e scopri cosa hanno prenotato i tuoi astrologi..
14 febbraio 2018
Ornella Muti (9 marzo 1955) - Attrice italiana

Pesci, l'oroscopo 2018

Girolamo l'astrologo specialista di 7giorni svela i suggerimenti delle stelle per il nuovo..
27 dicembre 2017