LINEA DIRETTA DEL 18 APRILE 2012

Non si poteva più rimandare, era necessario invertire la marcia per riportare rigore nel nostro Comune. Un lavoro di riordino indispensabile e lungimirante, spesso condotto nell'ombra, che ci farà affrontare questo periodo di crisi con un rinnovato senso di responsabilità, per dare nuove chance ai giovani, per fare ripartire l'economia locale e per poter stare al fianco dei cittadini in difficoltà grazie ai massicci investimenti fatti nei servizi sociali. Alle luci della ribalta, ho preferito un impegno serio, costante e deciso sui problemi veri della nostra città.

 

Uno degli obiettivi che ci siamo posti all'inizio del mandato amministrativo è stato quello di aumentare la qualità della vita in ogni frazione. Rendere le frazioni più vivibili significa  anche, ma non solo, rimettere a posto strade e marciapiedi, avere un parco sotto casa attrezzato per i ragazzi e i bambini, un'area cani dove portare i propri animali domestici, delle piazze più belle. E' un percorso a tappe che abbiamo iniziato a percorrere, un passo dopo l'altro, mettendo a bilancio le risorse per farlo, senza false promesse.

 

Abbiamo investito 1 milione e 600 mila euro per rimettere a nuovo le strade e i marciapiedi di Linate e San Bovio, dove abbiamo realizzato anche i dossi per rallentare la velocità e rendere la viabilità locale più sicura. Abbiamo stanziato altri 280 mila euro che ci consentiranno di affrontare il prossimo tassello nelle altre frazioni, a partire dai lavori in corso in via Liberazione.

 

Credo che la manutenzione della città sia una priorità inderogabile per un sindaco, negli ultimi anni poco si era fatto sulle nostre strade, per questo nell'agenda delle priorità è stata una voce che non ho potuto ignorare. Il nostro territorio ha un'estensione di 24 km quadrati, la manutenzione delle strade è un dovere dal quale un sindaco non si può esimere. Certo, è più facile sottrarsi, è un lavoro che fa meno clamore dei tagli di nastri, a volte poco percepito dai cittadini, ma è sicuramente un modo concreto di migliorare la vita di tutti noi. Ci vorrebbero 6 milioni di euro per rimettere in ordine le strade cittadine, è una cifra difficile da reperire in un momento di crisi, ma un pezzo alla volta stiamo lavorando in trincea stanziando quello che il bilancio comunale ci consente di fare.

 

Tanto altro vogliamo fare nei prossimi anni. Abbiamo messo in cantiere l'ampliamento del Centro Sportivo Borsellino con la realizzazione di due campi da calcio coperti, e lo faremo entro l'anno, abbiamo stanziato 500 mila euro per i  parchi di Bellaria, Mezzate e Linate, inoltre abbiamo messo a bando la riqualificazione del parco di via Craducci, il parco Borromeo di via Matteotti e l'area verde di piazza Paolo VI, dove abbiamo installato attrezzature sportive per i ragazzi. Per i bambini, invece, abbiamo realizzato uno spazio dedicato al gioco al parco della Pace.

 

Image00003

Entro la fine del 2012 realizzeremo il nuovo Centro cottura per garantire la qualità dei cibi e la sicurezza alimentare dei pasti serviti nelle mense scolastiche dei nostri bambini. Abbiamo lanciato il bando per aprire un Centro disabili a Linate. A settembre, apriremo il terzo asilo nido a San Bovio e potremo così azzerare le liste di attesa.

Ma il nostro lavoro non si ferma qui e con il contributo di tutti voi possiamo ancora fare molto per rendere più accogliente la nostra Città.

 

Il Sindaco

Antonio Salvatore Falletta

 

 

LINEA DIRETTA CON IL COMUNE DI PESCHIERA BORROMEO  > 18 aprile 2012


A cura del Settore Comunicazione del Comune di Peschiera Borrromeo
www.comune.peschieraborromeo.mi.it
Tel. 02.51.690.285 Email : comunicazione@comune.peschieraborromeo.mi.it