page contents

#Milano2016, primarie al via il 6 e 7 febbraio

A breve si scoprirà il nome di candidato Sindaco di Milano per il centrosinistra, in corsa ci sono Giuseppe Sala, Pierfrancesco Majorino, Francesca Balzani e Antonio Jannetta

Le informazioni utili sulle primarie e come i candidati si sono presentati ai milanesi

Milano, le primarie si svolgeranno sabato 6 e domenica 7 febbraio in circa 150 seggi allestiti appositamente in tutto il capoluogo, sia presso le sedi del Pd, che in locali affittati per l’occasione. I candidati per il Partito Democratico sono i seguenti: Giuseppe Sala, Pierfrancesco Majorino, Francesca Balzani e Antonio Jannetta. Tra questi nomi quindi, si trova il nome del prossimo candidato di centrosinistra che concorrerà per la carica di Sindaco della città di Milano. Per vincere le primarie basterà avere un solo voto in più rispetto agli altri candidati. Per votare non sarà necessaria la tessera elettorale al contrario del documento d’identità e alla votazione potranno partecipare i residenti nel Comune di Milano, compresi gli stranieri in possesso di regolare permesso di soggiorno, tutti di età compresa e superiore ai 16 anni. Al momento di votare, sarà necessario altresì pagare 2euro «per coprire i costi organizzativi delle primarie». Domenica 7 febbraio saranno aperti tutti i seggi dalle ore 8 alle 20. Sabato sarà aperto un solo seggio in ciascuna delle 9 Zone di Milano, dalle ore 8 alle 18. Ecco i candidati delle primarie: 

Francesca Balzani: 49 anni, nata a Genova, sposata con tre figli. «Ho lavorato come avvocato con Victor Uckmar fino al 2007, quando vengo chiamata come Assessore al Bilancio a Genova. Due anni dopo con 45mila preferenze divento eurodeputata per il PD». Ha lavorato in diverse commissioni ed è stata Relatore Generale al Bilancio europeo 2012.?Nel 2013 il Sindaco di Milano Giuliano Pisapia la chiama all’Assessorato al Bilancio e dal 17 luglio del 2015 diventa Vicesindaco. Dal 2015 presiede la Commissione Finanza Locale di ANCI.

Giuseppe Sala: «Milano è la mia città. Qui sono nato nel 1958 e qui ha avuto inizio il mio percorso professionale». Dopo la laurea conseguita alla Bocconi ha lavorato in Pirelli e Telecom Italia. Da gennaio 2009 a giugno 2010 è stato Direttore Generale del Comune di Milano. Subito dopo è arrivata l’esperienza di Expo 2015 «la più bella che abbia mai vissuto, la più completa, la più emozionante. Cinque anni in cui ho imparato molto e che mi hanno spinto oggi a impegnarmi ancora?di più per la mia città, Milano».

Pierfrancesco Majorino: «Sono nato nel 1973 a Milano, dove vivo e lavoro.?Ho un figlio e faccio lo scrittore; dal 2011 sono Assessore alle Politiche sociali della Giunta Pisapia e Vicepresidente nazionale Rete Città Sane. Faccio politica da quando son ragazzo e sono sempre stato orgogliosamente di sinistra». Come capogruppo PD in Consiglio Comunale ha guidato l’opposizione a Letizia Moratti. «Da Assessore mi sono dedicato al riscatto delle persone su più terreni: lotta alle povertà, servizi per le persone con disabilità, assistenza a famiglie e anziani, diritti civili. Vivo nella zona di Corso Lodi con la mia compagna e la nostra gatta. Sono appassionato di letteratura, calcio, montagna, cinema. Ho scritto romanzi, testi teatrali, reportage».

Antonio Jannetta: «Sono un manager del sociale che per me significa non solo essere un esperto nel campo della progettazione e realizzazione degli interventi sociali ma soprattutto essere un punto di congiunzione tra coloro che pianificano gli interventi e coloro che ne beneficiano». Si è laureato alla Facoltà di matematica, fisica e scienze naturali, e ha sempre avuto un interesse particolare per l’ambiente. «Nonostante sia il più giovane candidato alle primarie del Centrosinistra per la scelta del Sindaco di Milano, ho all'attivo una solida esperienza di gestione delle relazioni con le istituzioni della città».