San Donato Milanese, la nuova gestione dello Stoker Brasserie di Sergio e Andrea propone tagli di carne alla brace esclusivi, grigliati con maestria

L’ambiente caldo, accogliente, funzionale, moderno, salta subito all’occhio; la cucina, completamente rivista e rivisitata in chiave attuale, prende per mano e guida gli avventori in un’esperienza straordinaria attraverso un viaggio fra sapori e profumi inebrianti

A sinistra Andrea Muzio direttore di sala; a destra Sergio Muzio specialista della cottura alla brace

A sinistra Andrea Muzio direttore di sala; a destra Sergio Muzio specialista della cottura alla brace

A San Donato Milanese, il 20 maggio 2022, ha preso il via il nuovo corso del Ristorante Stoker,  in via Stazione 1. Il locale ha riaperto i battenti con una gestione giovane e dinamica e un format tutto nuovo. Stoker Brasserie si pone l’obiettivo di diventare un punto di riferimento del territorio per gli amanti della carne alla brace. I fratelli Sergio e Andrea Muzio, 23 e 33 anni, con Stoker brasserie danno il via ad un progetto di imprenditoria giovanile pensato per rispondere alle tendenze gastronomiche attuali. I due ristoratori intendono  innovare le proposte alla clientela, con un occhio ben saldo alla tradizione. L’ambiente caldo, accogliente, funzionale,  moderno, salta subito all’occhio; la cucina, completamente rivista e rivisitata in chiave attuale, prende per mano e guida gli avventori in un’esperienza straordinaria attraverso un viaggio fra sapori e profumi inebrianti. Un ristorante specializzato nella cucina di carne alla brace, che amplia il menù a tartare gourmet e sfiziosità adatte anche al business lunch. La posizione dello Stoker, nel cuore del centro direzionale Eni di Metanopoli, si presta ad una proposta gastronomica raffinata, leggera, e moderna. Il target della pausa lavoro, oggi predilige le cucine semplici e naturali che si forniscono da una filiera controllata e garantita, come quella dello Stoker Brasserie. La raffinatezza di una cucina semplice e elegante, l’abile maestria nell’uso della griglia, la preparazione di Sergio e Andrea, padroni di casa in grado di consigliare la cottura ideale di ogni taglio e capaci di raccontare precisamente i piatti, alla loro clientela, sono il valore aggiunto di questo locale sandonatese.  «Io e mio fratello siamo appassionati di ristorazione fin da quando eravamo bambini – racconta con orgoglio Andrea direttore del locale -, abbiamo frequentato tutti e due la scuola alberghiera. Nonostante la nostra giovane età abbiamo già avuto diverse esperienze. Io negli ultimi anni ho avuto occasione di svolgere diverse mansioni dirigenziali in noti ristoranti della Città metropolitana di Milano e della provincia di Monza Brianza. Mio fratello ha fatto esperienza in Brianza all’agriturismo La Camilla di Concorrezzo specializzato in ricevimenti e cerimonie di alto livello. Io ero maître e lui il braccio destro. Con questo locale, in una piazza così importante e prestigiosa come quella di San Donato Milanese, coroniamo il nostro sogno,  vogliamo dire la nostra, e cercare di farci apprezzare dal grande pubblico».
La fiorentina è il piatto forte dello Stoker, può essere un taglio Wagyu spagnolo, Sashi finlandese, o Scottona polacca, tutti e tre i tagli con un equilibrio fra qualità e prezzo, eccezionale, volendo da condividere anche in due persone. Fiore all’occhiello del menù sono anche le tagliate di entraña e marucha, non facili da trovare. L'entraña (che si pronuncia “entragna” n.d.r.) è un taglio molto popolare in Argentina, e fa riferimento alla parte del diaframma attaccato alle costole dell'animale, una carne molto succulenta, con sapore deciso. Non meno gustosa, e assolutamente da provare è la tagliata di marucha che si ottiene dallo scarto dell’osso della scapola e dell’omero. Nel menù dello Stoker non poteva mancare per gli amanti del genere anche il galletto alla griglia, e proposte vegetariane per far sentire tutti a proprio agio. Grande attenzione anche alla selezioni di vini, la casa propone etichette fuori dal giro delle grande distribuzione, scelte una ad una appositamente dai fratelli Muzio in piccole e antiche cantine. La proposta enologica dello Stoker non teme confronti sotto il profilo del rapporto qualità/prezzo.
Dal lunedì al venerdì il locale è aperto dalle 12 alle 15, da segnalare che acqua e coperto a pranzo  sono  comprese nel prezzo, e che sono accettati i buoni pasto. A cena Stoker Brasserie è sempre aperto 7 giorni su 7, con orari di cucina dalle ore 19 alle 23.30, è gradita la prenotazione.
Stoker Brasserie
San Donato Milanese (MI) Piazza della Stazione, 1
Tel. 02 51.62.16.03
Email: [email protected]
Facebook
www.stokerbrasserie.it