Mediglia organizza la prima edizione del concorso "Premio Maresciallo Maggiore Felice Maritano"

Tutti potranno partecipare al concorso dedicato all'eroe Felice Maritano, il tema è "La Legalità" e gli elaborati potranno essere: Un testo in prosa, in poesia o un disegno

Il Comune di Mediglia ha indetto la prima edizione del concorso intitolato “Premio Maresciallo Maggiore Felice Maritano”.
Lo scopo del concorso è promuovere e diffondere la cultura della legalità tramite la letteratura e l’arte in tutte le sue forme espressive. L’iniziativa si pone inoltre la finalità di contribuire all’avvicinamento dei ragazzi al mondo della lettura, della scrittura e dell’espressione creativa e di promuovere la partecipazione diretta e attiva che permetta di dare voce alla ricchezza interiore che ciascuno porta dentro di sé.
La partecipazione al concorso è gratuita. Ciascun autore potrà partecipare a più categorie contemporaneamente presentando un elaborato (un testo in prosa, una poesia, un disegno) per ciascuna di esse o in forma individuale o collettiva. I testi e le poesie devono essere assolutamente inediti (non pubblicati) e redatti in lingua italiana.

Il concorso si articola nelle seguenti sezioni: Adulti; Studenti della scuola secondaria di secondo grado; Alunni della Scuola Primaria e della Scuola Secondaria di primo grado.
Il tema del concorso è orientato dalla traccia: “La Legalità”. La traccia proposta intende offrire un imput che permetta ampie possibilità di espressione, per garantire autenticità ed effettiva rispondenza alle molteplici realtà e ai diversi modi di “sentire” il tema, che si potranno rispecchiare negli elaborati. Le tematiche potranno spaziare, attingendo ai contenuti scolastici, alla vita quotidiana, a tematiche sociali, cronaca, esperienze soggettive, emozioni e fantasia, in sintesi, ai “mondi” di cui ciascuno può farsi portavoce.

Per quanto riguarda il testo in prosa, il genere è libero, purché di tipo narrativo (riflessione, racconto breve, diario, autobiografia, lettera, dialogo…). La lunghezza deve corrispondere a un massimo di 2 cartelle formato A4. Per ciascun testo dovranno essere inviate 2 copie cartacee di cui una deve avere un frontespizio recante le seguenti informazioni (richieste per tutti i tipi di elaborati): Autore/i (nome , cognome, data di nascita); Indirizzo e recapito telefonico; Eventuale Classe frequentata e Istituto Scolastico. Una copia del testo dovrà essere inviata in versione digitale, formato pdf o word, all’indirizzo di posta elettronica istruzione@comune.mediglia.mi.it
Per quanto riguarda le poesie, dovranno consistere in un massimo di 30 versi, e per ciascuna poesia dovranno essere inviate anche in questo caso due copie cartacee di cui una deve avere un frontespizio recante le stesse informazioni delle composizioni in prosa, e anche in questo caso andrà inviata una copia elettronica in formato pdf o word.
Chi invece sceglierà il disegno, dovrà optare per la tecnica libera, purché in forma grafica. Il foglio dovrà avere un formato A3 e unitamente all’elaborato dovrà essere inviato un foglio recante le informazioni base per tutti.
Tutte le opere in concorso dovranno pervenire all’ente organizzatore entro e non oltre il 16 giugno 2015. Gli elaborati saranno poi esaminati da una giuria qualificata, composta da esperti dell’educazione, della letteratura e della critica. Per il 1°, 2° e 3° classificato per ciascuna categoria e ciascuna sezione riceveranno in premio una medaglia ricordo. Ulteriori premi o riconoscimenti saranno assegnati a discrezione della giuria. Tutti gli elaborati saranno comunque pubblicati nel libro commemorativo della prima edizione del premio Maresciallo Felice Maritano. I nomi dei vincitori saranno pubblicati sul sito del Comune di Mediglia e comunicati tramite posta elettronica o telefonicamente. La premiazione avrà luogo presso il Teatri Parrocchiale di Mediglia il giorno venerdì 16 ottobre 2015 alle ore 20.00, nell’ambito delle celebrazioni in onore del Maresciallo F.Maritano. I proventi delle offerte ricevute per la copia del libro commemorativo, saranno devoluti all’Associazione Nazionale Familiari Vittime di Mafia.