Pompe pneumatiche: usi e vantaggi

Sono strumenti che vengono utilizzati per il pompaggio di liquidi in numerosi contesti industriali: si distinguono in pompe pneumatiche a membrana e pompe pneumatiche a membrana doppia

Le pompe pneumatiche sono strumenti che vengono utilizzati per il pompaggio di liquidi in numerosi contesti industriali: si distinguono in pompe pneumatiche a membrana e pompe pneumatiche a membrana doppia. Per le pompe pneumatiche di Debem a doppia membrana, il funzionamento è assicurato in assenza di aria lubrificata: tali dispositivi permettono di pompare fluidi caratterizzati da elevate viscosità anche nel caso in cui siano presenti delle parti solide in sospensione. La sicurezza deriva dalla presenza di un circuito antistallo, mentre a favore della versatilità di utilizzo gioca la capacità di adescamento da altezze di pescaggio molto consistenti. Tali pompe sono in grado di funzionare a secco senza che ciò comporti il rischio di danni o inconvenienti; inoltre, si può procedere a una regolazione fine della velocità avendo la certezza che non si verifichino perdite di pressione.

La differenza tra una pompa pneumatica a membrana e una pompa pneumatica a doppia membrana

Il principale motivo per cui le pompe pneumatiche a doppia membrana si fanno preferire rispetto a quelle a membrana va individuato nella loro capacità di pompare liquidi aggressivi, con viscosità apparenti fino a 50mila cps a 20 gradi. Le applicazioni più frequenti chiamano in causa gli idrocarburi, i liquidi tossici, i liquidi altamente corrosivi, i liquidi nocivi e i liquidi cancerogeni. Le pompe possono essere realizzate con materiali plastici, come per esempio il polipropilene, o con materiali metallici: in questo caso si spazia dall’acciaio inox alla ghisa, passando per l’alluminio.

I settori industriali che richiedono il ricorso a pompe pneumatiche

Le pompe pneumatiche possono essere impiegate per l’alimentazione di macchinari in contesti produttivi o per il travaso da cisterne e fusti. Più in generale, vi si può ricorrere per la manipolazione di vari composti liquidi, anche con parti solide disperse, contraddistinti da viscosità media o alta. Nel settore della produzione della pelle sintetica, queste pompe sono necessarie per l’alimentazione dei macchinari con poliuretano e pvc plastisol, mentre nelle concerie sono impiegate per il travaso dei prodotti che servono per le macchine destinate alla rifinizione delle pelli. Ma le pompe pneumatiche trovano largo impiego anche nelle industrie che si occupano della produzione di teloni per camion, di tessuti spalmati in pvc o di tessuti gommati per battelli pneumatici, avendo un ruolo importante per l’alimentazione delle macchine spalmatrici.

Le pompe pneumatiche e gli ambiti di utilizzo più comuni

Proseguendo nella rassegna degli ambiti in cui vengono usate le pompe pneumatiche non ci si può dimenticare della stampa dei tessuti e del finissaggio tessile, così come dell’industria delle vernici. Le macchine raffinatrici hanno bisogno di essere alimentate con composti viscosi, ed è per questo che ci si affida alle pompe a doppia membrana. Perfino nel settore alimentare tali dispositivi dimostrano la propria efficienza quando si ha la necessità di raffinare la cioccolata, le creme e tutti gli altri prodotti spalmabili. L’industria delle paste da stampa e quella dei coloranti, ma anche quella della produzione di nastri adesivi, spesso non possono fare a meno di questi dispositivi, che pompano nelle macchine spalmatrici i composti adesivi e autoadesivi.

A che cosa servono le pompe pneumatiche

Le pompe pneumatiche servono anche ad alimentare, nelle macchine per l’accoppiamento di tessuti, le colle e gli adesivi. Si pensi all’industria cartaria, e dunque alla produzione di carta da parati o di cartone ondulato. Negli stabilimenti destinati alla produzione dei pavimenti vinilici, invece, le pompe servono ad alimentare le stampe flessografiche e rotocalco. Non possono essere dimenticate, infine, le resine che devono essere pompate negli impianti in cui vengono prodotti materiali compositi. L’industria elettrica e quella elettronica, a loro volta, prevedono l’impiego di componenti che devono essere isolati: una procedura che può comportare l’alimentazione o il travaso di prodotti liquidi e viscosi.

Perché scegliere le pompe a doppia membrana

È il principio costruttivo alla base delle pompe pneumatiche a doppia membrana che induce a utilizzarle in contesti potenzialmente esplosivi o per applicazioni gravose. Uno dei vantaggi offerti da queste soluzioni consiste nella scelta dei materiali di composizione molto ampia di cui si può usufruire, grazie a cui è possibile individuare la compatibilità chimica più appropriata con l’ambiente o con il fluido.

Come identificare le pompe pneumatiche giuste per le proprie esigenze

Le pompe pneumatiche sono disponibili in vari formati, in diversi materiali e in grandezze differenti: come si può intuire, dunque, le opzioni tra cui scegliere sono molteplici e vanno valutate in base alle esigenze che ci si propone di soddisfare. La prevalenza e la portata possono essere regolate, così come la velocità, senza che ciò implichi un calo di pressione. Dalla movimentazione delle vernici alla circolazione dell’olio, dalle macchine da stampa alla movimentazione degli inchiostri, è decisamente ampio il ventaglio di ambiti in cui ci può essere bisogno di spostare e trasferire quantità di fluido più o meno consistenti, anche all’interno di spazi modesti.

San Valentino, scopri l'oroscopo dell'amore

Leggi l'oroscopo di San Valentino e scopri cosa hanno prenotato i tuoi astrologi..
14 febbraio 2018
Ornella Muti (9 marzo 1955) - Attrice italiana

Pesci, l'oroscopo 2018

Girolamo l'astrologo specialista di 7giorni svela i suggerimenti delle stelle per il nuovo..
27 dicembre 2017
Valentino Rossi (16 febbraio 1979) - Motociclista italiano

Acquario, l'oroscopo 2018

Girolamo l'astrologo specialista di 7giorni svela i suggerimenti delle stelle per il nuovo..
27 dicembre 2017