San Donato, via Emilia, è allarme bivacchi notturni molesti: «I residenti non sono in grado di vivere in condizioni di sicurezza»

A denunciarlo e non solo a parole, è il Circolo di Fratelli d’Italia locale che ha depositato un esposto alle autorità, ai sindaci di Milano e San Donato Milanese e a Regione Lombardia

Il dossier fotografico inviato al Prefetto e a Regione Lombardia

Il dossier fotografico inviato al Prefetto e a Regione Lombardia

«Premesso che il nostro sentito ringraziamento a tutte le forze dell'Ordine - recita l'esposto inviato via Pec - è sempre dovuto e sincero si evidenzia che il seguente esposto/denuncia è indirizzato ai Sindaci di Milano e San Donato Milanese la cui attenzione per le zone di confine, tra le due città, è a dir poco inesistente.
Grazie alle segnalazioni dei Cittadini residenti e non, si rileva quanto segue: La zona della via Emilia e le strade parallele, nel tratto di territorio compreso tra uffici Eni spa e viadotto tangenziale sono caratterizzate da sosta di camper ed autovetture che hanno trasformato le vie in questione, specialmente durante le ore notturne, in veri e propri bivacchi illegali che ledono ampiamente il diritto di sicurezza dei residenti e delle attività commerciali site nella zona in oggetto. I residenti non sono in grado di vivere in condizioni di sicurezza causa detti bivacchi e la situazione diventa ogni giorno sempre più grave. Le fotografie allegate rappresentano solo il parte la situazione in essere che durante le ore notturne, peggiora esponenzialmente. I tentativi di furto, ai danni delle attività commerciali, solo all'ordine del giorno ed i cittadini hanno segnalato anche movimenti sospetti che portano a pensare che avvenga traffico illegale di idrocarburi nella cascina antistante il ristorante i ''Tre Basei''.
Provenienti dall' interno delle cascine si sono rilevate, a più riprese, nubi di fumo nero ed acre che fanno pensare a roghi di rifiuti. Alla mattina restano i rifiuti della notte, che si possono ben rilevare nelle fotografie allegate. All luce di quanto sopra si richiede ai Sindaci di Milano e San Donato Milanese, di porre in atto tutte le misure del caso affinchè la zona in questione ritorni sicura e vivibile per i residenti e non.
In particolare si richiede chiede che:
aa) vengano identificate tutte le persone che bivaccano nella zona.
bb) che venga controllata idoneità dei veicoli parcheggiati incluso se assicurati e revisionati.
cc) che vengano attuati controlli notturni per evitare tentativi di infrazione e furto.
dd) che lo stato garantisca ai cittadini residenti la possibilità di vivere in una zona sicura e pulita.
Visto il lungo tempo trascorso non ci resta che ritenere responsabili i Sindaci delle città in questione per tutti i danni diretti ed indiretti, causa delle loro negligigenze, che i cittadini hanno subito, stanno
subendo e subiranno.
Distinti saluti.
Circolo Territoriale ''Giorgio Almirante'' Fratelli D'Italia - San Donato Milanese
Il Presidente - Guido Massera»
Iscriviti alla Newsletter settimanale di 7giorniriceverai  le ultime notizie e il link dell'edizione cartacea in distribuzione direttamente nella tua casella di posta elettronica. Potrai così scaricare gratuitamente il file in formato PDF consultabile su ogni dispositivo

San Valentino, scopri l'oroscopo dell'amore

Leggi l'oroscopo di San Valentino e scopri cosa hanno prenotato i tuoi astrologi..
14 febbraio 2018
Ornella Muti (9 marzo 1955) - Attrice italiana

Pesci, l'oroscopo 2018

Girolamo l'astrologo specialista di 7giorni svela i suggerimenti delle stelle per il nuovo..
27 dicembre 2017
Valentino Rossi (16 febbraio 1979) - Motociclista italiano

Acquario, l'oroscopo 2018

Girolamo l'astrologo specialista di 7giorni svela i suggerimenti delle stelle per il nuovo..
27 dicembre 2017