Milano, 10 giorni di eventi per il trentennale della strage di Capaci. Regione approva i "Viaggi della Memoria”, fondi per i giovani contro l’indifferenza

Al via domani, 19 maggio, con “Capaci 30 anni dopo” al Teatro Carcano, con la testimonianza dei tre uomini della scorta sopravvissuti all’attentato. Il 23 maggio convegno alla Camera del Lavoro aperto alle scuole e alle 17 ai Giardini Falcone e Borsellino la commemorazione pubblica

Milano è Memoria

Milano, 18 maggio 2022 – A trent’anni dalla strage di Capaci, avvenuta il 23 maggio del 1992, Milano si appresta a commemorare le vittime del terribile attentato con dieci giorni di iniziative dedicate ai temi della legalità e della lotta alle mafie. Le figure del giudice Giovanni Falcone, della moglie Francesca Morvillo e dei tre uomini della scorta, Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro, uccisi da un ordigno posto sull’autostrada a pochi chilometri da Palermo, saranno ricordati dalle istituzioni, da Libera e altre associazioni e soprattutto dai ragazzi e dalle ragazze delle scuole milanesi che trent’anni fa ancora non erano nati ma che dalla vita e dal sacrificio di Giovanni Falcone e di altri servitori dello Stato, come Paolo Borsellino, suo collega e amico, hanno tratto valori ed esempio. Le celebrazioni del Trentennale (palinsesto completo a questo link) sono frutto delle collaborazioni di numerose realtà della città che si sono impegnate nella diffusione della cultura della legalità rivolte soprattutto alle scuole. Il palinsesto è stato realizzato grazie alle iniziative realizzate da Libera, dal Coordinamento delle Scuole milanesi per la Legalità e la Cittadinanza attiva, dal Centro per la legalità di Milano, dalla Camera del Lavoro, dal Teatro Carcano, da Wiki Mafia e ASD Macallesi, dai singoli istituti scolastici, dai Municipi e dal Comune di Milano.   Momento culminante delle celebrazioni del Trentennale sarà la commemorazione pubblica in programma lunedì 23 maggio, dalle ore 17 presso i Gardini Falcone e Borsellino (via Benedetto Marcello 4). Alle 17.58, l’ora esatta in cui scoppiò l’ordigno a Capaci, la sirena di un automezzo dei Vigili del Fuoco della vicina Caserma Marcello risuonerà per poi lasciare spazio ad un minuto di silenzio. Il momento sarà chiuso dalle note della tromba del maestro Raffaele Kohler. Le celebrazioni inizieranno domani, giovedì 19 maggio alle ore 20.30, al Teatro Carcano con “Capaci 30 anni dopo”. Sul palco saliranno insieme per la prima volta Luciano Tirindelli, Anselmo Lo Presti e Giuseppe Sammarco, gli uomini della scorta “Quarto-Savona 15” sopravvissuti alla strage di Capaci perché assegnati a una delle ultime auto. Venerdì 20 maggio si proseguirà con una tre giorni di formazione alla legalità e sport dal titolo “Sulle nostre gambe”, organizzata da Libera. Il torneo sportivo (basket, calcio a 5 e beach volley) sarà l’evento conclusivo e si svolgerà nella mattinata di domenica 22 maggio al centro sportivo Playmore, in via della Moscova 26/A. La settimana sarà aperta lunedì 23 maggio dal convegno “Contro le mafie, un approccio ostinato, consapevole e globale di tutto lo Stato e della società civile” Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, Francesca Morvillo: sulle loro gambe, orme e idee che ci parlano ancora”, organizzato dal Coordinamento delle Scuole milanesi per la Legalità e la Cittadinanza Attiva e il Centro per la Legalità di Milano, con il contributo di Libera Milano e della Scuola di Formazione Antonino Caponnetto. Le celebrazioni per il trentennale termineranno sabato 28 maggio con “In campo per Capaci” un torneo di calcio a 5, organizzato da WikiMafia e ACD Macallesi, dalle ore 10 alle ore 18 presso la struttura della Scuola Calcio Macallesi in via Marco Fabio Quintiliano 46. Il Trentennale della Strage di Capaci rientra nella piattaforma del Comune “Milano è Memoria”.

L'articolo continua dopo la pubblicità. Visita gli sponsor per supportare 7giorni.

Scuole, da Regione Lombardia un sostegno ai "Viaggi della Memoria"

Si chiama "Disposizioni regionali per la promozione e la valorizzazione dei Viaggi della Memoria’" il progetto di legge approvato stamattina dal consiglio regionale e finalizzato alla valorizzazione e alla promozione delle visite che hanno l’obiettivo di portare le nuove generazioni a conoscere i luoghi della memoria che hanno segnato, anche tragicamente, la storia del Novecento in Italia e nel continente europeo. Operazione che meritoriamente già fanno istituzioni scolastiche, Comuni, istituti culturali, associazioni e organizzazioni della società civile, ma che ora troverà anche un sostegno economico da parte della Regione. La legge prevede, infatti, uno stanziamento annuale di 200mila euro, per il triennio 2022-2024, che andrà a favore di 2mila studenti lombardi delle scuole primarie e secondarie, e degli istituti di istruzione e formazione professionale di secondo ciclo per viaggi organizzati anche d’intesa con Comuni e associazioni.

San Valentino, scopri l'oroscopo dell'amore

Leggi l'oroscopo di San Valentino e scopri cosa hanno prenotato i tuoi astrologi..
14 febbraio 2018
Ornella Muti (9 marzo 1955) - Attrice italiana

Pesci, l'oroscopo 2018

Girolamo l'astrologo specialista di 7giorni svela i suggerimenti delle stelle per il nuovo..
27 dicembre 2017
Valentino Rossi (16 febbraio 1979) - Motociclista italiano

Acquario, l'oroscopo 2018

Girolamo l'astrologo specialista di 7giorni svela i suggerimenti delle stelle per il nuovo..
27 dicembre 2017