Milano, ridisegnata la pista ciclabile tra Porta Venezia e Buenos Aires. Modifiche a percorso, segnaletica e semafori

Prima parziale marcia indietro di Sala. Dopo l’incidente e i disagi dei giorni scorsi, la giunta aggiusta il tiro. Ok all’ampliamento del percorso se in sicurezza. Restano i nodi traffico e parcheggio

Mentre i lavori di completamento della pista ciclabile che, al termine dei cantieri, collegherà senza soluzione di continuità piazza San Babila e Sesto Marelli per un percorso totale di circa 23 km proseguono senza posa, palazzo Marino studia già le prime modifiche. La polemica tra favorevoli e contrari alla corsia per velocipedi sta infatti in queste settimane spaccando in due i cittadini, tra chi si dice soddisfatto dell’operazione in corso e chi, invece, subisce la situazione, dalla quale si sente escluso o beffato. Nonostante le innumeri questioni sollevate, l’amministrazione meneghina aveva nei giorni scorsi mostrato la volontà di proseguire lungo la strada intrapresa.  

A far tentennare anche la ferrea risoluzione di Beppe Sala, sindaco della metropoli e gran sostenitore della causa green, è intercorso un fatto grave: nei giorni scorsi una donna, che percorreva il primo tratto di pista ciclabile di recente inaugurato, è stata “tamponata” da un’automobile, terminando la propria corsa in pronto soccorso. A questo punto, anche i duri e puri di palazzo Marino sono stati costretti ad un parziale arresto della propria marcia trionfale verso il sol dell’avvenire e, ristabilito il contatto con il pianeta Terra, si sono seduti a tavolino a discutere eventuali ripensamenti in merito ai malfunzionamenti della propria creazione (la pista ciclabile, n.d.r.). Quel che ne è scaturito è una presa di posizione apparentemente ragionevole: alcune modifiche sono già state effettuate e altre migliorie, probabilmente, saranno pensate e messe in pratica. 

Nello specifico, all’altezza dell’incrocio tra Porta Venezia e Corso Buenos Aires, la linea gialla che delimitava la neonata ciclabile, è stata rimossa, per un tratto (breve) considerato ad alto rischio; maggiori accorgimenti sono quindi stati apportati nella temporizzazione dei semafori di viale Majno e viale Piave. Mentre i lavori procedono spediti verso piazzale Loreto, dalla giunta è arrivato anche l’ordine di traslare la corsia ciclabile, ove possibile e segnatamente in corso Buenos Aires, verso l’esterno della carreggiata a costeggiare il marciapiede, dal quale era in precedenza separata da una fila di parcheggi per motorini. 

Beppe Sala e l’assessore alla Mobilità Granelli, dunque, sembrano ora più consapevoli dell’importanza ma anche dei rischi che l’operazione in corso comporta e stanno correndo ai ripari per realizzare qualcosa che risulti utile (e allo stesso tempo sicuro) per quanti più cittadini possibile. Permangono tuttavia da sciogliere, problemi atavici e adesso ulteriormente acuiti, alcuni nodi: quello del traffico che attanaglia le vie del centro, ora maggiormente congestionate dal momento che la ciclabile ha sottratto spazio alla corsia delle automobili; quello relativo alla scarsità di posti auto, causa anche di “parcheggio selvaggio” su marciapiedi e ciclabile; restano infine le lamentele dei commercianti che, complice adesso la nuova corsia ciclabile, si sentono sempre più isolati e “nascosti” e pertanto meno appetibili per coloro che sfilano lungo i viali del centro città. La sfida che l’amministrazione ha innanzi a sé, per il prossimo futuro, consiste nell’incentivare e premiare chi sceglie soluzioni (mezzi di trasporto) sostenibili e non nel punire chi, dibattendosi tra le difficoltà del quotidiano, prova a sopravvivere con metodi usitati e del tutto legittimi.

Iscriviti alla Newsletter settimanale di 7giorni, riceverai  le ultime notizie e il link dell'edizione cartacea in distribuzione direttamente nella tua casella di posta elettronica. Potrai così scaricare gratuitamente il file in formato PDF consultabile su ogni dispositivo

San Valentino, scopri l'oroscopo dell'amore

Leggi l'oroscopo di San Valentino e scopri cosa hanno prenotato i tuoi astrologi..
14 febbraio 2018
Ornella Muti (9 marzo 1955) - Attrice italiana

Pesci, l'oroscopo 2018

Girolamo l'astrologo specialista di 7giorni svela i suggerimenti delle stelle per il nuovo..
27 dicembre 2017
Valentino Rossi (16 febbraio 1979) - Motociclista italiano

Acquario, l'oroscopo 2018

Girolamo l'astrologo specialista di 7giorni svela i suggerimenti delle stelle per il nuovo..
27 dicembre 2017