Esplode la bufera sui ventilatori che dovrebbero arrivare dalla gara Consip

L'assessore al Bilancio lombardo Davide Caparini attacca: «Voglio sapere se ci darete le attrezzature, altrimenti mi arrangio da solo con la nostra centrale acquisti e con le donazioni dei privati»

Domenico Arcuri Commissario Straordinario per Emergenza

Domenico Arcuri Commissario Straordinario per Emergenza

La Consip non garantisce le consegne

27 marzo 2020 - Esplode la bufera sui ventilatori che dovrebbero arrivare dalla gara Consip. La video-conferenza tra il commissario dell'emergenza coronavirus Domenico Arcuri si trasforma in una bagarre e la questione approvvigionamenti per gli ospedali italiani in affanno è tutt'altro che risolta. A scatenare l'inferno è la dichiarazione di Arcuri che «la metà dei ventilatori della gara verrà consegnata a fine emergenza che, come noto, non si prevede breve».

I governatori: «Non sta arrivando nulla»

Parole pesanti come macigni, davanti a cui gli amministratori regionali insorgono. L'assessore al Bilancio lombardo Davide Caparini attacca: «Voglio sapere se ci darete le attrezzature, altrimenti mi arrangio da solo con la nostra centrale acquisti e con le donazioni dei privati». Gli altri amministratori regionali presenti, Donatella Tesei dell'Umbria e Michele Emiliano della Puglia, continuano: i tamponi? Le tute? Le mascherine? C'è chi spiega di aver ricevuto cose diverse da quelle richieste e pacchi sguarniti o incompleti.

Arcuri: "Se comprate per conto vostro, fatelo anche per me"

Una gragnuola di lamentele e accuse, alle quali Arcuri ribatte: «Se andate sul mercato per conto vostro, vi chiedo anche di comprare qualcosa anche per me». E poi arriva l'accusa a Consip, la centrale acquisti della Pubblica amministrazione: secondo Arcuri quegli 8mila ventilatori per le rianimazioni che Consip si sarebbe assicurata a inizio emergenza sono solo sulla carta, dal momento che, scandisce il commissario, «se ne ricevessimo la metà saremmo gli uomini più felici». Gli amministratori regionali non mollano la presa e allora lui annuncia: «Mi faccio carico delle responsabilità del commissario, ma non di Consip, fornitore della Protezione civile che quasi sempre non rispetta i tempi di consegna. Consip ha fatto una gara molto in fretta in un momento di profonda emergenza». Arcuri ammette che la centrale acquisti «non ha responsabilità per i mancati arrivi, ma certamente ha quella di non saper pianificare questi arrivi».

«Consip non sa pianificare gli arrivi»

Non è accettabile, chiarisce, «che non ci dica per tempo che le consegne programmate non avverranno». Poi spiega di essersi fatto fare uno schema di consegna prendendo atto della inquietante verità: metà ventilatori arriveranno a fine emergenza e «spero che l'altra metà ve la porteremo». Il problema è che ancora non sa come e quando. La fase della consegne è nel caos più completo. Il governatore pugliese Michele Emiliano azzarda: «Se c'è un mercato parallelo che voi non riuscite a gestire, io compro da solo in base alle relazioni internazionali che ciascuno di noi governatori ha». La governatrice dell'Umbria Donatella Tesei è un fuoco di fila di domande e accuse: «Ci servono camici impermeabili. E i caschi: a oggi consegne zero e lo stesso per le mascherine total face. Abbiamo ricevuto 164 tute per sanitari e ne occorrerebbero 130 al giorno. In terapia intensiva abbiamo 13 posti, stiamo per andare in crisi. Nei pacchi che ci avete dato c'erano tre carrelli e soltanto due respiratori».

San Valentino, scopri l'oroscopo dell'amore

Leggi l'oroscopo di San Valentino e scopri cosa hanno prenotato i tuoi astrologi..
14 febbraio 2018
Ornella Muti (9 marzo 1955) - Attrice italiana

Pesci, l'oroscopo 2018

Girolamo l'astrologo specialista di 7giorni svela i suggerimenti delle stelle per il nuovo..
27 dicembre 2017
Valentino Rossi (16 febbraio 1979) - Motociclista italiano

Acquario, l'oroscopo 2018

Girolamo l'astrologo specialista di 7giorni svela i suggerimenti delle stelle per il nuovo..
27 dicembre 2017