San Donato: i nuovi parcheggi del Policlinico non saranno realizzati sui terreni protetti del Parco Sud

Lo conferma il Comune. Associazione per il Parco Sud: «Più volte l’Amministrazione ha forzato la mano sulle regole urbanistiche a favore della struttura ospedaliera e della sua espansione»

L'espansione del Policlinico negli anni e nel nuovo progetto

L'espansione del Policlinico negli anni e nel nuovo progetto Elaborazione di Paolo Lozza, rappresentante delle associazioni ambientaliste nel Direttivo dell’Ente Parco

Il nuovo parcheggio del Policlinico di San Donato non si farà più su terreni del Parco Sud. Lo ha confermato il vicesindaco, Gianfranco Ginelli, sulle colonne de “Il Cittadino” dello scorso 2 dicembre. Nello specifico, Ginelli ha fatto sapere che “l’attuale parcheggio sarà mantenuto e verrà esteso su lotto attiguo, di proprietà dell’ospedale, non soggetto a vincolo del Parco Sud”. Tale presa di posizione è stata accolta favorevolmente dall’Associazione per il Parco Sud Onlus, che tuttavia non lesina polemiche in merito: «Si mette così fine a una forzatura continua e maldestra delle norme urbanistiche, tesa ad ampliare su aree protette i parcheggi dell’ospedale di San Donato. E non è certo la prima volta che per questa struttura privata l’amministrazione comunale ha forzato la mano». 

In tal senso, il sodalizio ambientalista sottolinea come, sebbene il culmine delle irregolarità si concentrino nell’ultimo anno e mezzo, la problematica abbia preso avvio anni addietro. «Nel 2001 i parcheggi dell’ospedale e la piazzola di elisoccorso erano fuori dai confini del Parco Sud. Poi, con una prima espansione, tali aree vengono spostate in territorio del Parco per far posto a un nuovo edificio sanitario (20mila mq sottratti). E qui sorge la prima questione: non è tra le funzioni del Parco Sud accogliere grandi parcheggi di strutture costruite proprio ai confini. Ma, anche accettando che non si potesse farne a meno, sono state date compensazioni? Se sì, quali?». Nel 2009 si assiste a quello che l’Associazione definisce come un abuso vero e proprio. «In coincidenza di una nuova espansione dell’ospedale, viene realizzata una lunga striscia di parcheggio di 3mila mq, sul lato campagna della strada, in pieno Parco Sud. Chi l’ha autorizzata? All’Ente Parco non risulta niente, né permessi né compensazioni».

Nell’aprile 2017 il Consiglio comunale di San Donato approva un ulteriore ampliamento del Policlinico: tre nuovi edifici e una rivoluzione nei parcheggi. Le nuove piazzole sono previste su due piani, uno interrato e uno di superficie, per complessivi 800 posti auto (più un possibile ampliamento di ulteriori 400). «Da parcheggio privato ad uso pubblico – prosegue la Onlus -, i terreni diventano verde privato all’interno del recinto ospedaliero, però con destinazione urbanistica “Area per attrezzature sanitarie”, quindi con possibilità di costruirci sopra nuove strutture, in area Parco Sud». Una rivoluzione del genere, sottolineano gli esponenti dell’associazione, dovrebbe prevedere una variante del PGT comunale, con le conseguenti procedure di trasparenza e partecipazione, nonché una valutazione da parte dell’Ente Parco Sud. «La procedura scelta dall’Amministrazione sandonatese è stata invece quantomeno fuorviante – aggiungono -: si parla di rettifica del Piano urbanistico comunale, sulla base dell’articolo 13 comma 14-bis della legge regionale 12/2005. Si sono evitati i normali due voti di Consiglio (adozione e approvazione), si sono evitate le osservazioni dei cittadini e, dulcis in fundo, anche il parere del Parco Sud». 

Dopo l’invio della delibera all’Ente Parco (ottobre 2017), anche a seguito delle numerose proteste da parte dei sodalizi ambientalisti, il Comune incassa un secco “no”. «Ora ci auguriamo un cambio radicale di marcia: le dichiarazioni del vice-sindaco lasciano ben sperare – conclude l’Associazione per il Parco Sud -. L’Amministrazione sandonatese ha appena avviato la procedura di avvio di revisione del PGT comunale. Le associazioni ambientaliste parteciperanno all’iter, con proposte e osservazioni».

Redazione Web

Iscriviti alla Newsletter settimanale di 7giorni, riceverai  le ultime notizie e il link dell'edizione cartacea in distribuzione direttamente nella tua casella di posta elettronica. Potrai così scaricare gratuitamente il file in formato PDF consultabile su ogni dispositivo  

San Valentino, scopri l'oroscopo dell'amore

Leggi l'oroscopo di San Valentino e scopri cosa hanno prenotato i tuoi astrologi..
14 febbraio 2018
Ornella Muti (9 marzo 1955) - Attrice italiana

Pesci, l'oroscopo 2018

Girolamo l'astrologo specialista di 7giorni svela i suggerimenti delle stelle per il nuovo..
27 dicembre 2017
Valentino Rossi (16 febbraio 1979) - Motociclista italiano

Acquario, l'oroscopo 2018

Girolamo l'astrologo specialista di 7giorni svela i suggerimenti delle stelle per il nuovo..
27 dicembre 2017