Carpiano, ecco i candidati sindaco alle elezioni comunali 2019

Intervista doppia al sindaco uscente Paolo Branca, lista Carpiano per Te, e alla sfidante Eleonora Negruzzi della lista Vivi Carpiano

I candidati sindaco per il Comune di Carpiano

I candidati sindaco per il Comune di Carpiano a sinistra Eleonora Negruzzi e a destra il sindaco uscente Paolo Branca

Si vota domenica 26 maggio insieme alle Elezioni europee

Saranno due i candidati che si sfideranno alle prossime elezioni  del 26 maggio 2019 per la poltrona di sindaco di Carpiano. Per la lista Carpiano per te, alla ricerca del secondo mandato, l’attuale sindaco Paolo Branca, mentre per la lista Vivi Carpiano la candidata sarà Eleonora Negruzzi, già in consiglio comunale come Capogruppo della sua lista civica.

Il sindaco in carica prova la riconferma

Sindaco Branca, quali sono i motivi che la spingono a ripresentarsi per il secondo mandato?
«Per le elezioni 2019, in accordo con il gruppo politico, ho dato disponibilità a ricandidarmi mettendo al servizio del paese conoscenza delle regole dell’amministrazione e caratteristiche personali. La mia ricandidatura trova nei principi fondanti di Carpiano per Te la sua motivazione più profonda. Centralità delle persone, importanza di creare Comunità, legame e valorizzazione delle associazioni di volontariato, necessità di perseguire l’interesse generale e importanza dell’impegno civile sono valori in cui credo e che devono essere trasformati in atti concreti a beneficio della nostra comunità. Sono anche convinto che sia dovere di un’amministrazione cercare e trovare spazi di azione anche al di fuori dai confini di Carpiano e in questo senso il Progetto del Tpl ne è prova indiscussa».
Quale lavoro avete fatto in questi mesi per arrivare preparati e con le idee chiare alla competizione elettorale, e come è composta la vostra squadra?
«Il lavoro svolto è stato improntato a un’analisi accurata della realizzazione del programma del precedente mandato; la maggior parte dei punti programmatici è stata raggiunta e i punti critici sono stati valutati per capirne le debolezze. Da questo è scaturito un nuovo percorso, rinnovato nelle persone e nei metodi. Ho piena fiducia nella nuova squadra di Carpiano per Te, che avrà al suo interno un gruppo di giovani quale segnale di rinnovamento, ma anche elementi importanti di esperienza che garantiscono solidità amministrativa».
Cosa non ha funzionato nella sua amministrazione in questi cinque anni? Cosa non siete riusciti a fare rispetto al programma elettorale?
«Difficile dire cosa non ha funzionato in un periodo molto complicato, con una crisi economica generale perdurante che ha ridotto le risorse pubbliche mettendo a dura prova il sistema di welfare comunale e i servizi alla persona (che abbiamo comunque garantito), ma anche con la scarsa disponibilità di investimenti privati sul nostro territorio».
Quali sono i punti qualificanti del vostro nuovo programma?
«Il programma è in fase di elaborazione, sarà comunque caratterizzato da una forte impronta relativa ai servizi al cittadino e un’altrettanto forte sensibilità alla questione ambientale. Tutto con un senso di grande responsabilità nella gestione economico-finanziaria».
Qualora vinceste avete già idea della squadra di Giunta?
«Ci sembra prematuro parlare di una squadra di giunta, ma il suo profilo sarà nel solco del buon governo del nostro Comune».
Paolo Branca è nato a Milano il 18 Marzo 1957. Risiede a Carpiano da 25 anni, sposato, con due figli. Dopo una specializzazione scolastica in Chimica industriale la sua esperienza lavorativa si è sviluppata principalmente nel settore della strumentazione di analisi di laboratorio. Dal 1994 ha ricoperto importanti ruoli nella filiale italiana di una grande azienda multinazionale giapponese, prima come dirigente, poi come amministratore delegato e presidente del CdA. Dal 2004 è stato prima assessore all'Istruzione e formazione, Sport e tempo libero e poi, dal 2014, sindaco di Carpiano.
Lista civica Carpiano per Te

Lista civica Carpiano per Te per Paolo Branca sindaco

La sfidante Eleonora Negruzzi,

Dottoressa Negruzzi, quali sono i motivi che la spingono a candidarsi? Quali sono le sue esperienze?
«Da cinque anni ricopro la carica di capogruppo di Vivi Carpiano in consiglio comunale e questo mi ha permesso di acquisire e rafforzare le competenze necessarie per amministrare al meglio il mio paese. La consapevolezza delle risorse del territorio e delle sue potenzialità sono il motore scatenante di questa decisione. È con orgoglio che ho accettato la proposta della mia squadra di candidarmi a sindaco».
Quale lavoro ha fatto in questi mesi per arrivare preparata e con le idee chiare alla competizione elettorale, e come è composta la sua squadra?
«Tante le istanze, le interrogazioni e gli argomenti che abbiamo posto all'attenzione dell’amministrazione in carica. Non da ultima la proposta per la realizzazione di una rotatoria sulla parte terminale di Cascina Zunico, SP 164. Un incrocio pericoloso, in territorio di San Giuliano Milanese, che viene percorso quasi esclusivamente da carpianesi. Non avendo avuto risposte dall'amministrazione, abbiamo interpellato il sindaco di San Giuliano, il quale in una lettera ufficiale ha dichiarato di non aver ricevuto nulla al riguardo dal Comune di Carpiano. La mia squadra è composta da persone che hanno sempre dimostrato interesse attivo per il territorio, ciascuna con esperienze professionali e personali di spessore: Andrea Bruni, ingegnere esperto di territorio e ambiente; Anna Rigamonti, rappresentante dei genitori nella commissione mensa; Loris Carmagnani, sportivo carpianese; Angela Palumbo, creatrice della pagina Facebook Carpiano Clik; Claudia Cospito, funzionario di servizio sociale; Adino Caldarone, esponente di “Attivamente”; Andrea Bruto, insegnante di Aikido; Simona Guarracino, mamma molto sensibile ai bisogni anche dei più piccoli; Giuseppe Daidone, supervisore della frazione Francolino; Danieie Taveggia, agricoltore attivo e attento alle problematiche ambientali del territorio; Donatella Picci, storica carpianese e Marco Leorin, amante delle bellezze artistiche del nostro paese».
Cosa non ha funzionato nell'amministrazione di Paolo Branca in questi cinque anni?
«Carpiano è un territorio verde, vanta monumenti di pregio e ha attirato negli anni molte famiglie facendo crescere il numero dei residenti . L’amministrazione Branca, pur avendo mantenuto i servizi essenziali, non ha dimostrato dì essere lungimirante nella creazione di opportunità e servizi per la cittadinanza. La manutenzione delle strade non è stata seguita; la zona industriale è lasciata a se stessa; l'impianto sportivo, che potrebbe essere un fiore all'occhiello, è stato mal gestito e il centro civico ospita invece corsi (pattinaggio, pilates, ecc.) che potrebbero essere fatti lì. Infine il corpo di Polizia municipale, spesso è degradato a mansioni di segretariato piuttosto che di presenza attiva sul territorio per la sicurezza dei cittadini».
Quali sono i punti qualificanti del vostro programma?
«I punti cardine del programma di Vivi Carpiano in sintesi sono:  promuovere la presenza della Polizia municipale sul territorio e valorizzare al contempo la Protezione civile; ottimizzare le aree verdi, programmando anche azioni di prevenzione alle zanzare; implementare i giochi pubblici anche con l’inserimento, già richiesto, di una giostrina per bambini diversamente abili; promuovere la collaborazione fra Comune e associazioni del territorio, valorizzandole; tolleranza zero con chi sverserà  rifiuti nelle campagne e nelle strade; ripristinare il ritiro a domicilio dei rifiuti ingombranti; riapertura della strada secondaria per Melegnano, nei giorni lavorativi, per i soli residenti carpianesi; promuovere nelle classi della scuola primaria laboratori e percorsi didattici sull'educazione civica e stradale; potenziare e promuovere la gestione del centro sportivo, anche in collaborazione con la società di calcio “Asd Carpianese”; attenzione ai servizi presenti sul territorio e impegno nell'attivare i servizi di trasporto pubblico».
Qualora vincesse ha già idea della squadra di Giunta?
«Nella mia testa si stanno formando delle idee, ma sfrutterò tutto il tempo a disposizione per arrivare ad una scelta consapevole, ponderata e responsabile. Perché ogni componente della squadra ha dimostrato, e lo fa ogni giorno, di avere a cuore Carpiano e di essere in grado di impegnarsi per amministrarla al meglio».
Eleonora Negruzzi è nata a Milano il 9 settembre 1979 e risiede a Carpiano da circa dodici anni, sposata, con due figlie. Dopo la maturità classica ha frequentato l’università di Pavia e ha conseguito l’abilitazione come Dottore Commercialista. Attualmente lavora nello studio commercialista di famiglia.
Elisa Barchetta
Iscriviti alla Newsletter settimanale di 7giorni, riceverai  le ultime notizie e il link dell'edizione cartacea in distribuzione direttamente nella tua casella di posta elettronica. Potrai così scaricare gratuitamente il file in formato PDF consultabile su ogni dispositivo

San Valentino, scopri l'oroscopo dell'amore

Leggi l'oroscopo di San Valentino e scopri cosa hanno prenotato i tuoi astrologi..
14 febbraio 2018
Ornella Muti (9 marzo 1955) - Attrice italiana

Pesci, l'oroscopo 2018

Girolamo l'astrologo specialista di 7giorni svela i suggerimenti delle stelle per il nuovo..
27 dicembre 2017
Valentino Rossi (16 febbraio 1979) - Motociclista italiano

Acquario, l'oroscopo 2018

Girolamo l'astrologo specialista di 7giorni svela i suggerimenti delle stelle per il nuovo..
27 dicembre 2017