San Zenone al Lambro: è Arianna Tronconi la candidata sindaco per la lista “Il nostro Paese” alle prossime amministrative

Nel programma “Controllo del Vicinato”; fibra ottica; parco cittadino, spazi ricreativi e piste ciclopedonali; riorganizzazione del trasporto pubblico e degli uffici comunali

Arianna Tronconi candidata sindaco a San Zenone al Lambro

Arianna Tronconi candidata sindaco a San Zenone al Lambro con la lista civica "Il nostro Paese"

Nata a Milano nel 1967, Arianna Tronconi ha conseguito il diploma di “Perito aziendale e corrispondente in lingue estere” prima e poi una laurea in “Relazioni pubbliche” allo Iulm di Milano. Successivamente ha seguito numerosi corsi di professionalizzazione in campo sociale e dell’organizzazione amministrativa, perfezionando la lingua inglese con vari soggiorni all'estero. Vive a San Zenone al Lambro dal 1976 con la sua famiglia. Tra le sue passioni l’arte in tutte le sue forme, il giardinaggio, lo sport, la lettura, il fai da te e l’ascolto delle storie di persone anziane, che considera “biblioteche umane di vita”.

Quali sono i motivi che la spingono a candidarsi? Quali sono le sue esperienze?
«Le motivazioni sono plurime: in primo luogo l’invito dei cittadini, sul quale ho riflettuto a lungo, per poi accettare grata della fiducia ripostami. Ho percepito nel paese una sensazione di scoramento e mancanza di prospettive circa il futuro della comunità. In secondo luogo una motivazione etica, legata al poter mettere a disposizione del mio comune capacità, professionalità ed esperienza. Mi sono sempre interessata della vita del paese, dove vivo da oltre quarant'anni, e ho ricevuto un’educazione familiare che mi ha formata al senso civico e predisposta all'ascolto dei bisogni delle persone. Opero da sempre nel campo del sociale occupandomi di problematiche giovanili, degli adulti e degli anziani – sia come educatrice che da coordinatrice –; di ricerca fondi per il finanziamento di progetti e della loro conseguente predisposizione, realizzazione e rendicontazione. Ho gestito rapporti con servizi sociali, uffici di Piano ed enti, operando sul territorio e a livello regionale, partecipando anche a tavoli di progetto. Ho avuto altresì esperienze come consigliere comunale, approfondendo la conoscenza del bilancio pubblico e dell’organizzazione amministrativa».

Quale lavoro ha fatto in questi mesi per arrivare preparata e con le idee chiare alla competizione elettorale, e come è composta la sua squadra?
«Maturata la decisione di candidarmi, nei mesi si è costituito un gruppo di persone che ha lavorato alla preparazione del programma di governo. Abbiamo iniziato con una serie di incontri approfonditi con tutte le associazioni di volontariato e sportive del territorio, con amministratori dei comuni limitrofi, con enti e servizi per un’indagine completa dei bisogni e della situazione attuale delle problematiche del paese. Sulla base dei dati raccolti, abbiamo messo a punto un realistico programma amministrativo che risponda ai bisogni della nostra collettività. La “squadra” della lista civica “Il nostro Paese”, è costituita da un gruppo di persone con sensibilità politiche diverse, ma con specifiche capacità professionali e competenze amministrative che ci consentono di affrontare tutte le problematiche sociali, urbanistiche, amministrative, economiche, ambientali, di sicurezza dei nostri cittadini. Persone conosciute e che godono della stima della comunità ma anche giovani che attraverso questa esperienza si formeranno, per costituire il futuro cambio generazionale amministrativo. La nostra campagna elettorale sarà improntata alla correttezza, al rispetto istituzionale degli avversari e al confronto delle idee e dei programmi. Non ci appartengono modalità aggressive, urlate e offensive, in quanto intendiamo riconoscere la dignità di tutti coloro che si presentano ai cittadini con le loro proposte, anche se da noi non condivise».

Cosa non ha funzionato nell'amministrazione di Sergio Fedeli in questi cinque anni?
«Riteniamo che in questi ultimi dieci anni San Zenone abbia subito una forma di arresto da un punto di vista programmatico e di isolamento rispetto alle attività e alle politiche zonali che riguardano tutti i paesi limitrofi. Tutto ciò ha impoverito lo sviluppo del paese e ridotto al minimo le attività amministrative. Il paese necessita di un “risveglio” che si traduca in termini di pensieri strategici, progettualità e concretezza».

Quali sono i punti qualificanti del vostro programma?
«Il programma è stato realizzato e condiviso da tutto il gruppo, sia da coloro che poi sono confluiti nella lista dei candidati al consiglio comunale sia da tutti gli altri partecipanti. I punti qualificanti e strategici del nostro programma sono così sintetizzabili: sicurezza, con istituzione del servizio di “Controllo del Vicinato” e il presidio del territorio grazie alla Polizia locale e alle associazioni di volontariato; innovazione tecnologica, con la fibra ottica su tutto il territorio comunale; attenzione all'ambiente, attraverso la realizzazione di un parco cittadino attrezzato e recintato, di uno spazio ricreativo all'aperto in piazza Olimpia (Agorà), della pista ciclopedonale da Cascina Bianca all'incrocio di Ceregallo e la messa in sicurezza di quella già esistente; trasporto pubblico, con la riorganizzazione di quello verso la stazione FS e verso i plessi scolastici di Vizzolo Predabissi e Cerro al Lambro; servizi al cittadino, con la riorganizzazione degli uffici comunali tramite assunzione di nuove risorse qualificate, già in programma, per rendere più efficace ed efficiente il servizio ai cittadini; infine, il mantenimento e miglioramento di tutti i servizi esistenti. Naturalmente il programma di governo è molto più corposo, ed è illustrato sui social attraverso le nostre pagine Facebook e Istagram, una casella di posta dedicata (Ilnostropaese.sanzenone@gmail.com), ma anche attraverso la distribuzione manuale dei fascicoli durante le serate di presentazione del progetto di governo e ai gazebo sul territorio comunale, dove risponderemo a tutte le domande dei cittadini. Inoltre sarà distribuito a ogni famiglia il nostro programma sintetico».

Qualora vincesse ha già idea della squadra di Giunta?
«La squadra di governo è chiaramente definita e sarà comunicata successivamente nelle sedi istituzionali».
Elisa Barchetta
Iscriviti alla Newsletter settimanale di 7giorni, riceverai  le ultime notizie e il link dell'edizione cartacea in distribuzione direttamente nella tua casella di posta elettronica. Potrai così scaricare gratuitamente il file in formato PDF consultabile su ogni dispositivo.