Giunta a Melegnano, insieme agli alpini, la reliquia di don Gnocchi nel decimo anniversario di beatificazione | Gallery |

Nel centenario dell’associazione nazionale alpini, anche un progetto benefico nel segno della solidarietà che ha sempre contraddistinto il Beato

Onore agli alpini in occasione della 92^ Adunata

Onore agli alpini in occasione della 92^ Adunata nel centenario della fondazione dell'associazione nazionale e nel decimo anniversario della beatificazione di don Gnocchi

In occasione della 92^ Adunata nazionale degli alpini, che si tiene a Milano dal 10 al 12 maggio 2019 per celebrare il centenario di fondazione dell’associazione – avvenuta proprio nel capoluogo lombardo nel 1919 –, una rappresentanza di “penne nere” è giunta a Melegnano nel pomeriggio di venerdì 10 maggio 2019. Con l’iniziativa “In cammino col Beato” la “staffetta” ha portato alla Basilica minore di San Giovanni Battista una reliquia di don Carlo Gnocchi nel decimo anniversario della sua beatificazione.
Gli alpini, che il giorno precedente erano a San Colombano – paese natale di don Gnocchi –, sono stati accolti nella sede del gruppo di Melegnano, in via Lodi 39, dove la reliquia è stata sistemata per poi essere accompagnata in cammino verso la chiesa. Ad attenderli, un picchetto d’onore insieme all'assessore alla Sicurezza Giacinto Parrotta in rappresentanza delle istituzioni per poi seguire insieme la Santa Messa.
Ferruccio Faccioli, capogruppo degli alpini melegnanesi, ha spiegato come mai il Beato don Gnocchi rappresenta una figura fondamentale per questo Corpo dell’Esercito italiano: «La figura di don Gnocchi per gli alpini è molto importante perché è stato uno dei cappellani che ha fatto la Seconda guerra mondiale, la Campagna di Russia e la Campagna d’Albania, e poi ha dedicato la sua vita soprattutto ai cosiddetti “mutilatini”, cioè i bambini che avevano subito delle mutilazioni a causa della guerra, portando avanti un percorso di educazione per loro e per tutti».
Ma per portare avanti il messaggio di solidarietà e attenzione verso i bisognosi e soprattutto verso i bambini, che ha contraddistinto la vita del Beato, è stato promosso il progetto benefico “10x10”. Sezioni alpine di diverse zone, in collaborazione con la fondazione “Don Gnocchi”, hanno infatti sostenuto una raccolta fondi a favore di Manuel, un bimbo di quattro anni che dalla nascita soffre di una malattia molto rara. Massimo Baccis, per gli amici “Bacelix”, ha illustrato il percorso della reliquia e il progetto per Manuel: «Sono stato incaricato da parte dell’associazione “Amis della Baracca”, nata per glorificare la figura di don Carlo Gnocchi, di portare la reliquia partendo da Cantù e attraversando le valli bergamasche sino ad Edolo nel bresciano, e poi a Borgo di Terzo in pellegrinaggio verso Martinengo, Crema, San Colombano al Lambro, Melegnano e per finire a Milano. Quanto raccolto in questi quattro giorni di cammino nelle parrocchie, tra i commercianti e le persone comuni verrà donato alla famiglia di Manuel per cercare per quanto possibile di dare un aiuto concreto».
Verso le 20:00 è arrivata a Melegnano anche la Fanfara degli alpini della sezione di Udine, che ha suonato in piazza Risorgimento e si è poi spostata per le vie cittadine fino a raggiungere il fossato del Castello Mediceo dove era stata allestita una tensostruttura per la “Serata con gli alpini” e una cena conviviale. La Fanfara ha poi proseguito per il pernottamento a Bustighera, mentre una trentina di alpini sono stati ospitati per la notte nella palestra di viale Lazio. Nella giornata di sabato gli alpini sono ripartiti alla volta di via Capecelatro a Milano, dove hanno consegnato la reliquia a don Maurizio Rivolta, rettore del santuario del Beato don Carlo Gnocchi. Destinazione ultima della reliquia sarà, a luglio, la chiesa di Lozza sul monte Ortigara.
Elisa Barchetta
Iscriviti alla Newsletter settimanale di 7giorni, riceverai  le ultime notizie e il link dell'edizione cartacea in distribuzione direttamente nella tua casella di posta elettronica. Potrai così scaricare gratuitamente il file in formato PDF consultabile su ogni dispositivo.
Arrivano le penne nere

Arrivano le penne nere con al seguito la reliquia di don Carlo Gnocchi e un progetto benefico sulla strada tracciata dal Beato

A pieni fino a Melegnano

A pieni fino a Melegnano l'arrivo degli alpini

Ferruccio Faccioli

Ferruccio Faccioli capogruppo degli alpini di Melegnano

Mario Cugnach

Mario Cugnach la "storia" degli alpini a Melegnano

La reliquia appena arrivata

La reliquia appena arrivata nella sede del gruppo melegnanese degli alpini

Massimo Baccis con la reliquia

Massimo Baccis con la reliquia appena giunto alla sede degli alpini di Melegnano in via Lodi

La reliquia di don Carlo Gnocchi

La reliquia di don Carlo Gnocchi portata dagli alpini con l'iniziativa "In cammino col Beato"

La scritta dietro la reliquia

La scritta dietro la reliquia per un'iniziativa che vede insieme associazione nazionale alpini e fondazione "Don Gnocchi"

L'arrivo in chiesa degli alpini

L'arrivo in chiesa degli alpini le "penne nere" hanno portato la reliquia di don Gnocchi a piedi fino alla chiesa

L'accoglienza davanti al sagrato della chiesa

L'accoglienza davanti al sagrato della chiesa picchetto d'onore e istituzioni, con l'assessore alla Sicurezza Giacinto Parrotta

La reliquia esposta in chiesa

La reliquia esposta in chiesa col picchetto degli alpini durante la Santa Messa

Durante la Santa Messa

Durante la Santa Messa nella Basilica minore di San Giovanni Battista a Melegnano

Un momento della Santa Messa

Un momento della Santa Messa nella Basilica minore di San Giovanni Battista a Melegnano

San Valentino, scopri l'oroscopo dell'amore

Leggi l'oroscopo di San Valentino e scopri cosa hanno prenotato i tuoi astrologi..
14 febbraio 2018
Ornella Muti (9 marzo 1955) - Attrice italiana

Pesci, l'oroscopo 2018

Girolamo l'astrologo specialista di 7giorni svela i suggerimenti delle stelle per il nuovo..
27 dicembre 2017
Valentino Rossi (16 febbraio 1979) - Motociclista italiano

Acquario, l'oroscopo 2018

Girolamo l'astrologo specialista di 7giorni svela i suggerimenti delle stelle per il nuovo..
27 dicembre 2017