Mediglia, Bianchi: «Il Consigliere Lanni ha insultato pesantemente il vicesindaco Fabiano»

Il Sindaco di Mediglia denuncia il fatto accaduto durante il Consiglio comunale del 10 luglio, la minoranza ribatte: «Clima intollerante e continue provocazioni»

Da sinistra Roberto Lanni e Gianni Fabiano»

Da sinistra Roberto Lanni e Gianni Fabiano» Consigliere comunale e Vicesindaco

Cocucci: «Clima intollerabile, io attaccata sul personale»

«Durante il consiglio comunale del 10 luglio 2019 – spiega il Sindaco Paolo Bianchi -, Roberto Lanni Consigliere di Progetto Mediglia ed esponente del Partito Democratico locale, si è rivolto, seppur fuori microfono, ma nitidamente sentito dalla maggior parte dei presenti, nei confronti del nostro vicesindaco Gianni Fabiano, apostrofandolo con le seguenti parole: ”tu sei una merda”, per poi abbandonare l’aula gridando. Conseguentemente ho comunicato al Consiglio tutto che procederò con regolare denuncia alle autorità. Il comportamento del Consigliere Lanni è da censurare, per il luogo dove è avvenuto, l'aula consiliare, e soprattutto per il ruolo di Pubblico ufficiale che ricopre rappresentando gli elettori».
La minoranza però glissa sul presunto insulto denuciato dal Primo Cittadino, non conferma, non smetisce e si schiera in difesa di Roberto Lanni accusando il Sindaco e il Vicesindaco di provocazioni inacettabili e di alimentare un clima di scontro. «L'aria che si respira in consiglio comunale a Mediglia è intollerabile – commenta Vera Cocucci membro del Gruppo Consigliare Mediglia 8 Lega -, le opposizioni sono oggetto di continue aggressioni verbali con toni irrispettosi sia del ruolo istituzionale sia dal punto di vista personale. La democrazia non è un gioco e chi governa un Comune dovrebbe esserne il primo garante. Non esiste che i consiglieri debbano subire un trattamento del genere solo perché portano un’interrogazione in consiglio o perché chiedono spiegazioni per alcune spese. Io sono stata attaccata a più riprese nella mia sfera personale». Sullo stesso avviso anche l’esponente del Partito Democratico capogruppo di Progetto Mediglia:  «Nonostante il clima surreale che si è creato in Consiglio comunale – commenta Giovanni Cariello - dove i Consiglieri di minoranza sono continuamente sviliti nel proprio ruolo di forza di opposizione, subendo ingenerosi e frequenti attacchi personali di ogni genere, andremo avanti a ricoprire il ruolo che i medigliesi ci hanno chiamato a rivestire. Le nostre iniziative, interrogazioni e interpellanze sono percepite dalla maggioranza come atti fastidiosi ai quali invece di rispondere istituzionalmente come si doverebbe fare, rispondono denigrando il nostro lavoro.  Siamo oggetto di una continua azione discriminatoria. Questo comportamento emerso fin dall’inizio della legislatura oggi ha raggiunto pericolose soglie. Alla nostra pressante azione di controllo che operiamo con i mezzi che ci sonsente la democrazia, la maggioranza risponde alzando i toni, provocando uno scontro che mina la serenità dei lavori consiliari. Il sindaco e il vicesindaco l’altra sera hanno attaccato sul personale il Consigliere Vera Cocucci, in precedenza era toccato a me essere oggetto delle loro attenzioni particolari. Purtoppo in questo contesto il Consigliere del nostro Gruppo Roberto Lanni, dopo le continue provocazioni, è andato in escandescenza e ha abbandonato l’aula. Sul presunto insulto – conclude l’ex sindaco di Colturano - non voglio commentare».
Il Comunicato della Lega medigliese condanna il presunto insulto ma conferma “il clima ostile instaurato” in Consiglio comunale: «Anche noi– commenta il responsabile della Lega Luigi Cordella - abbiamo notato un clima ostile nel Consiglio Comunale di Mediglia. Pensiamo che le aggressioni verbali in un luogo così importante non debbano avvenire. Pensiamo che tutti debbano rispettare i colleghi Consiglieri sia in maggioranza sia che in opposizione. Pensiamo anche che chi amministra debba saper ascoltare le critiche dei ruoli e non alimentare tensioni che ostacolano il dialogo e i lavori. Pieno sostegno al nostro Consigliere di lista Vera Coccucci».
Dal canto suo il Vicesindaco Gianni Fabiano risponde alle affermazioni dei colleghi consiglieri in modo perentorio: «Le loro affermazioni sono inverosimili, io sono stato pesantemente offeso nello svolgimento del mio ruolo Istituzionale, e invece di incassare la loro solidarietà per il torpiloquio subito, vengo accusato di provocare e denigrare la minoranza. Nell’amministrare la città noi difendiamo la legalità, a tutti i costi. Il clima in aula, al di là delle maleducate maniere di Roberto Lanni, rispetta la normale dialettica fra le parti e soprattutto si attiene alle norme e ai regolamenti comunali. Noi abbiamo rispetto per tutti, possono fare le mozioni e interrogazioni che vogliono, ma non possono lamentarsi se le poi le risposte dimostrano la loro assoluta impreparazione sugli argomenti. Un esempio per tutti, il Consigliere Vera Cocucci ha fatto una mozione per il taglio del verde in una strada dove abita lei, suo padre e suo zio. Fra le altre cose quell’area è privata. Non possiamo intervenire e lei ha un chiaro conflitto di interesse nel presentare l’atto comunale. Le abbiamo  spiegato che non è possibile votare  a favore della mozione perché andremmo contro le norme, il Comune non può impegnare soldi per aree private. Il Consigliere Cocucci fra e altre cose non si è neanche astenuta ed ha votato a favore di una mozione che tecnicamente non ha luogo a procedere. Basterebbe poco per evitare queste figuracce, oggi informarsi è alla portata di tutti. Studiassero di più.  Intanto – conclude Gianni Fabiano - sappiano che come Vicesindaco di Mediglia non intendo far correre sull’accaduto e ho dato mandato al mio avocato di sporgere formale denuncia contro Roberto Lanni per le offese ricevute».
Se qualcuno avesse qualcosa da aggiungere o da precisare la Redazione è a disposizione redazione@7giorni.info.

Giulio Carnevale

Iscriviti alla Newsletter settimanale di 7giorni, riceverai  le ultime notizie e il link dell'edizione cartacea in distribuzione direttamente nella tua casella di posta elettronica. Potrai così scaricare gratuitamente il file in formato PDF consultabile su ogni dispositivo.
Da sinistra Vera Cocucci e Giovanni Carriello

Da sinistra Vera Cocucci e Giovanni Carriello Consiglieri comunali Capogruppo di Mediglia 8 & Lega Nord e Progetto Mediglia