Contro la violenza sulle donne: le iniziative del Comune di Peschiera Borromeo per far conoscere i vari volti della violenza

Venerdì 18 novembre al Teatro De Sica con ingresso gratuito “Barbablù”; venerdì 25 novembre, dalle ore 18.30, presso la Biblioteca Comunale di via Carducci 5 la presentazione del libro “Il mio nome è Aoise” scritto dal giudice Marta Correggia.

“La cultura porta alla cittadinanza il tema della violenza sulle donne”. A Peschiera Borromeo, in occasione della giornata contro la violenza sulle donne 2022, sono previsti due appuntamenti:
- Venerdì 18 novembre al Teatro De Sica (ore 21: ingresso libero, senza prenotazione) andrà in scena lo spettacolo “Barbablù” che propone una rivisitazione della nota fiaba in chiave moderna, ambientata in una ricca provincia del nord Italia. La rappresentazione intende porre un focus sulla violenza domestica, che può essere anche psicologica, non solo fisica. Tra violenze e soprusi si intraprende un viaggio nella mente della protagonista: si inizia con atmosfere comedy che sfociano nel thriller, indagando il lato oscuro della nostra società con un colpo di scena finale. Barbablù è una produzione di “Teatro in Mostra”; regia di Magdalena Barile, con Laura Negretti e Antonio Grazioli. A teatro per l’occasione sarà presente nel porticato l’Associazione “Parole e Punti” di Milano con le coperte dell’abbraccio, a sostegno delle donne vittime di violenza e di chi subisce violenza di genere; a questa iniziativa hanno contribuito le associazioni peschieresi e sono state preparate 39 coperte, grazie alla cui vendita si possono realizzare progetti d'integrazione per le vittime.
- Venerdì 25 novembre, dalle ore 18.30, presso la Biblioteca Comunale di via Carducci 5 i cittadini potranno ascoltare diverse voci che affronteranno l’argomento della violenza contro le donne, violenza che ha molte sfumature. Sarà presente il giudice Marta Correggia, autrice del libro “Il mio nome è Aoise” con prefazione di Alex Zanotelli (Vanda Edizioni). L’opera affronta il delicato e straziante argomento della tratta delle ragazze nigeriane, sottoposte a un tragico destino fatto di violenze e sfruttamento.  Sarà presente anche un’operatrice del centro antiviolenza CAV - Rete Territoriale Interistituzionale Antiviolenza degli Ambiti del Sud Est Milano e del Paullese – progetto “Fuori dal Silenzio”. Modera il dott. Carmine Picariello; anche in questo caso, ingresso libero senza prenotazione. «La violenza sulle donne – dichiara il vicesindaco Stefania Accosa con deleghe alla cultura ed eventi – è un virus della nostra società che ancora non siamo stati in grado di debellare. È importante ricordare a tutti come la violenza si manifesti a più livelli, in più ambiti, per questo abbiamo scelto questa chiave di lettura. Il problema esiste sia nelle famiglie più all’apparenza insospettabili, sia nelle sue manifestazioni più estreme: mi riferisco alla tratta di esseri umani. È impressionante quanto sia diffusa la violenza sulle donne, quante siano le storie quotidiane nascoste ai nostri occhi; per questo è bene sensibilizzare i nostri figli fin da bambini, educandoli al rispetto altrui e al pretenderlo. Non dobbiamo mai smettere di parlare di questi lati oscuri che toccano da vicino tutte le nostre vite».  

San Valentino, scopri l'oroscopo dell'amore

Leggi l'oroscopo di San Valentino e scopri cosa hanno prenotato i tuoi astrologi..
14 febbraio 2018
Ornella Muti (9 marzo 1955) - Attrice italiana

Pesci, l'oroscopo 2018

Girolamo l'astrologo specialista di 7giorni svela i suggerimenti delle stelle per il nuovo..
27 dicembre 2017
Valentino Rossi (16 febbraio 1979) - Motociclista italiano

Acquario, l'oroscopo 2018

Girolamo l'astrologo specialista di 7giorni svela i suggerimenti delle stelle per il nuovo..
27 dicembre 2017