Giornata della Memoria a Oltheatre al De Sica: per non dimenticare due tragedie nella tragedia

Domenica 27 Gennaio alle ore 20.00 lo spettacolo "Sembrava Danzare".
Dal 27 Gennaio al 20 febbraio la mostra Omocausto - lo sterminio dimenticato degli omosessuali.

Una Memoria sempre viva a Oltheatre al De Sica.

In occasione della Giornata della Memoria, Domenica 27 gennaio, a Oltheatre al De Sica andrà in scena lo spettacolo Sembrava danzare alle ore 20.00, storia di Johann Trollmann, pugile Sinti nella Germania nazista 
e vi sarà l’inaugurazione della mostra l’Omocausto - Lo sterminio dimenticato degli omosessuali.

Sembrava danzare è il terzo appuntamento della rassegna Fatti di Storia, di e con Davide Verazzani e Fracesco Covelli alla chitarra. Johann Trollmann, protagonista del racconto,  è un talento del pugilato tedesco degli anni ’30: combatte (come Mohammed Ali 30 anni dopo) quasi danzando intorno all’avversario, vince senza far male, è idolatrato da stampa e pubblico. Ma ha un problema: è Sinti. E nella Germania nazista, non può esistere un campione non ariano, in nessuno sport. I gerarchi gli metteranno i bastoni fra le ruote, in ogni modo, ma Trollmann non si piegherà mai. La sua storia, per decenni quasi dimenticata, racconta il coraggio e la dignità di chi combatte l’ottusità della dittatura.
Spettacolo a ingresso gratuito, con il contributo del Comune di Peschiera Borromeo.

Dal 27 gennaio al 20 febbraio sarà possibile visitare la mostra gentilmente messa a disposizione da Arcigay, l''Omocausto - Lo sterminio dimenticato degli omosessuali.
Tra il 1922 e il 1933 l’Europa venne sconvolta dall’avvento al potere di due regimi che avrebbero segnato tragicamente il XX secolo: il regime fascista in Italia e quello nazista in Germania. Portatori di due ideologie che intendevano ricreare, il primo un “nuovo italiano”, il secondo una “razza ariana” purificata attraverso lo sterminio di tutti gli elementi ritenuti “inutili”, “inadatti alla vita” o estranei al popolo tedesco. Milioni di persone, in prevalenza ebrei, ma anche zingari, Testimoni di Geova, atei, oppositori politici, portatori di handicap fisici e mentali, prostitute e omosessuali, cominciarono una lunga marcia che li condusse nei campi di concentramento e di sterminio, e, quindi, alla morte. Con 15 pannelli descrittivi si vuole documentare la tragedia, spesso dimenticata, degli omosessuali (donne e uomini) e rendere omaggio alla memoria di quelle persone, alle loro sofferenze, alle loro vite spezzate.

Mostra visitabile gratuitamente  negli spazi di Oltheatre al De Sica dal martedì al venerdì 15.00 - 19.00 e il sabato 10.00 - 18.00 oppure prima degli spettacoli/proiezioni.

Informazioni e Biglietti

Via Don Luigi Sturzo, 25, Peschiera Borromeo MI
Dal martedì al venerdì dalle 15 alle 19. Sabato dalle 10 alle 18. 
Nelle giornate di spettacolo la biglietteria apre da 1 ora prima dell’inizio.
biglietti@oltheatre.it
www.oltheatre.it
TEL 02.51650936

San Valentino, scopri l'oroscopo dell'amore

Leggi l'oroscopo di San Valentino e scopri cosa hanno prenotato i tuoi astrologi..
14 febbraio 2018
Ornella Muti (9 marzo 1955) - Attrice italiana

Pesci, l'oroscopo 2018

Girolamo l'astrologo specialista di 7giorni svela i suggerimenti delle stelle per il nuovo..
27 dicembre 2017
Valentino Rossi (16 febbraio 1979) - Motociclista italiano

Acquario, l'oroscopo 2018

Girolamo l'astrologo specialista di 7giorni svela i suggerimenti delle stelle per il nuovo..
27 dicembre 2017