Regione Lombardia, la giunta delibera all’unanimità le modifiche del titolo I e VII della legge regionale sulla sanità

Le modifiche proposte sono piccole ma numerose; si tratta di correttivi volti a rendere il sistema sanitario più integrato, inclusivo e attento alla complessità della persona umana

La giunta regionale lombarda ha deliberato all’unanimità dei voti «di approvare l’allegato progetto di legge recante “Modifiche al Titolo I e al Titolo VII della legge regionale 30 dicembre 2009, n. 33 (Testo unico delle leggi regionali in materia di sanità)” e di disporne la trasmissione al Consiglio regionale per la prosecuzione dell’iter». La proposta di intervenire sui titoli della legge sanitaria è arrivata dal Presidente Attilio Fontana di concerto con l'Assessore Letizia Moratti.
Al vaglio dei consiglieri e dei tecnici regionali ci sono dunque alcuni passaggi della legge che regola e definisce la sanità, ambito pubblico delegato alle regioni. Quelle approvate sono modifiche, spesso minime, dei diversi passaggi della legge, che però nella loro complessità puntano a rendere il sistema sanitario lombardo più integrato, funzionale, inclusivo, attento alla persona umana e alle sue implicazioni con l’ambiente esterno e con l’ecosistema. Nodi centrali sono infatti la rinnovata attenzione per la «stretta relazione tra la salute umana, la salute degli animali e l’ambiente e la presa in carico della persona nel suo complesso». Un altro tema su cui si sono concentrati gli amministratori di Palazzo Lombardia riguarda la comunicazione tra istituzioni e cittadini: in tal senso, nel nuovo testo in via di approvazione si legge che è stata ideata l’«adozione di un sistema di comunicazione trasparente in ordine alle performance di efficienza gestionale e alla qualità del servizio offerto dagli erogatori pubblici e privati». Con grande enfasi è poi sottolineata l’importanza e la relazione tra salute e prevenzione e tra queste e l’attività sportiva.
Alcune istanze approvate in giunta sono la risultante di dibattiti sviluppatisi in conseguenza dell’emergenza sanitaria, non ultimo quello riguardante la unanime volontà di rafforzare la medicina territoriale e un sistema sempre presente e disponibile per i cittadini, anche i più fragili e impossibilitati a effettuare spostamenti. 
Sotto la lente d’ingrandimento è stato posto anche l’ambito della ricerca, per il quale (e non solo per questo) sono stati pensati e approvati ulteriori e più cospicui finanziamenti ad hoc. Anche la formazione e l’educazione sono parte integrante del progetto.
Altre modifiche al testo della legge si applicheranno poi ad aspetti più burocratici e logistici, all’apparenza invisibili al fruitore finale dei servizi sanitari ma necessari ad avere un sistema ben integrato, efficace e rapido nel rispondere alle sollecitazioni provenienti dai bisogni dei cittadini. 
Unitamente alle modifiche alla legge è stato approvato il piano finanziario sviluppato di concerto con il governo nazionale; il fabbisogno sanitario di finanziamento standard è stato aggiornato alle nuove esigenze e alle richieste di maggiori disponibilità conseguenti alla necessità di fronteggiare la pandemia. Nel caso specifico di Regione Lombardia questo si è tradotto nell’assunzione di nuovo personale e in una crescita di quasi 600 milioni di euro del Fondo Sanitario Regionale. Il piano elaborato è stato quindi integrato con il Next Generation EU e il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (approvato il 22 giugno scorso), «strumento con il quale il Governo italiano ha programmato l’utilizzo dei fondi contenuti nel Next Generation EU prevedendo le azioni e le riforme correlate».

Dgr 506822.07.2021all. pdl 2

dgr-506822.07.2021all.-pdl-2.pdf

Iscriviti alla Newsletter settimanale di 7giorni, riceverai  le ultime notizie e il link dell'edizione cartacea in distribuzione direttamente nella tua casella di posta elettronica. Potrai così scaricare gratuitamente il file in formato PDF consultabile su ogni dispositivo

San Valentino, scopri l'oroscopo dell'amore

Leggi l'oroscopo di San Valentino e scopri cosa hanno prenotato i tuoi astrologi..
14 febbraio 2018
Ornella Muti (9 marzo 1955) - Attrice italiana

Pesci, l'oroscopo 2018

Girolamo l'astrologo specialista di 7giorni svela i suggerimenti delle stelle per il nuovo..
27 dicembre 2017
Valentino Rossi (16 febbraio 1979) - Motociclista italiano

Acquario, l'oroscopo 2018

Girolamo l'astrologo specialista di 7giorni svela i suggerimenti delle stelle per il nuovo..
27 dicembre 2017