La dieta in vacanza? Consigli per non dimenticare gli sforzi dell'inverno e godersi l'estate!

Finalmente arriva il fatidico momento della vacanza tanto attesa e sognata, si chiude la valigia e si parte con la sola intenzione di lasciarsi alle spalle mesi di stress e fatiche lavorative. Benissimo! Via libera al divertimento e al riposo! Ma attenzione a non dimenticare anche i buoni propositi e gli sforzi per chi durante l’inverno si è impegnato nel raggiungere un obiettivo modificando il suo regime dietetico. Mesi di duro lavoro per raggiungere il peso forma e superare la prova costume! E poi in una sola settimana tutto questo potrebbe andare perso!

La vacanza è un momento particolare in cui si fa tutto ciò che non si fa normalmente nella quotidianità: alzarsi tardi, oziare al sole giorni interi, mangiare al ristorante piatti più elaborati per più giorni, lasciare le solite abitudini a casa e, quindi, anche la dieta. Premetto che non sto demonizzando la vacanza, anzi ne abbiamo bisogno tutti, in quanto ci permette di ricaricarci dopo mesi di lavoro e di ritrovare il benessere psicofisico per affrontare l’altra parte dell’anno. Vorrei però dare qualche consiglio per mantenere i risultati di una dieta seguita nei mesi precedenti.
Innanzitutto è opportuno non saltare i pasti ma mantenere la regola dei 3 pasti principali (colazione-pranzo-cena) e 2 spuntini, come durante l’anno.
La colazione può essere ricca e composta da latte, yogurt (per chi non ha intolleranze al lattosio, altrimenti optare per latte di soia, mandorle, avena), cereali, biscotti secchi, marmellata e frutta. Questo ci darà l’energia per affrontare una mattinata al mare sotto il sole o lunghe passeggiate in montagna. Il pranzo deve essere leggero se il resto della giornata si trascorre sotto il sole o a fare attività particolari (escursioni). Possiamo così consumare piatti a base di cereali integrali e, a seconda della zona in cui ci troviamo, arricchirli con proteine di qualità. Per chi va al mare consumare più pesce rispetto a carne ed insaccati, considerando che molti durante l’anno non ne mangiano perché - non avendolo a disposizione fresco - non amano quello surgelato. Bisogna fare un pieno di omega 3, “grassi buoni” e alleati del nostro sistema circolatorio!
Per chi va in montagna, consumare le carni locali prive di conservanti e di qualità superiore rispetto a quelle del supermercato, così come per i formaggi e i derivati del latte!
In ogni caso, abbinare sempre anche le verdure di stagione e mantenere le dosi della dieta quotidiana. Il gelato e la frutta possono in via eccezionale sostituire un pranzo quando si è in spiaggia e particolarmente accaldati.
Attenzione a non esagerare con bevande zuccherate ma consumare una buona acqua minerale durante la giornata per idratarsi correttamente se esposti ad alte temperature. Attenzione anche agli alcolici e ai cocktail perché nascondono molte calorie senza nutrire!
Puntate sulla qualità di ciò che mangiate per godere al massimo del momento di vacanza e deliziare il palato senza eccedere in calorie! Se possibile nel luogo in cui vi recate fate attività fisica diversa dalla palestra quotidiana: camminare sulla spiaggia, snorkeling, surf, arrampicate… libero spazio al piacere personale! Così farete delle vacanza anche un toccasana!
Dott.ssa Elettra Martelli
Biologa Nutrizionista
E-mail: infomartelli@alice.it
Sito web: elettramartelli.blogspot.it