I PARADOSSI DEL GHOSTHUNTING: la credulità gioca brutti scherzi

La ricerca in campo paranormale ad una prima occhiata potrebbe sembrare una cosa interessante perchè esula apparentemente dal nostro solito schema che conosciamo per addentrarci in un campo minato dove molto spesso ci lasciamo suggestionare da temi insoliti proprio perchè a noi sconosciuti ma che sottoposti ad un' analisi più approfondita risultano essere pieni di (deliranti) paradossi.

Ci sono diverse cose che proprio non combaciano e a cui nessuno sembra fare più di tanto caso ma che continuano a punzecchiare “il quinto senso e mezzo” (giusto per citare Dylan Dog) di chi come me non è sempre disposto ad accettare qualsiasi spiegazione ci venga propinata, seppur apparentemente convincente.
La prassi di solito è più o meno questa:
spesso non si parte neppure da un fatto, ma da una leggenda (ad esempio riguardo ai castelli).....
tuttavia ci sono delle volte in cui capita un “fattaccio” (tipo rumori di chiavi, o inspiegabili passi notturni) che normalmente potrebbe avere nature diverse, ma stranamente si ipotizza una presenza spiritica; per questo motivo si interpella il gruppo di ghosthunters locali che eseguono un' indagine specifica ed infine stilano i risultati.
A questo punto si potrebbe ipotizzare un bivio; come in un tutte le situazioni di questo tipo, o si trovano spiegazioni razionali per spiegare il fatto (e se fosse sempre questo il caso, finalmente non ci sarebbe più nessuno a credere nel paranormale) oppure si trovano riscontri e conferme sulla presunta (e di solito mal documentata o mai documentata) presenza spiritica.
Però, ai poveri padroni (della casa, del maniero, del castello ecc....) costretti ad accettare uno scenario del genere e snervati dal dover vivere in una casa (pseudo) infestata, quale beneficio rimane per giustificare e dare un senso all' intervento dei ghosthunters?
Solo avere una conferma del fantasma?
Sembra un epilogo piuttosto inutile se poi ci dovranno comunque convivere....non trovi?
Gli esperti del settore dovranno mettere la parola FINE al caso, te lo sei mai chiesto?
Persino nell'assurda storia del mitico film Ghostbusters si è giunti ad un dunque e liberato New York dalla minaccia spiritica....
Nella realtà invece sai invece come spesso vengono archiviate le pratiche paranormali?
Con l'intervento di un prete per pregare, benedire e purificare la casa.
Non so nemmeno se abbia mai funzionato e oltretutto sembra essere una decisione controversa e paradossale......ti spiego perchè.
Secondo il punto di vista della chiesa non rientrano affatto i fantasmi intesi come le anime dei defunti bensì le manifestazioni spiritiche sarebbero riconducibili al demonio che cercherebbe di corrompere o compromettere la razionalità delle persone manifestando il male in opposizione al bene.
Ma tra il credere e il non credere c'è un piccolissimo sentiero in cui l'equilibrio della razionalità è precario ma ci dovrebbe far porre una domanda su tutte:
ma se i cacciatori di fantasmi cacciano e scacciano i fantasmi (non sapendo come fare o non potendo) perchè chiedono l'intervento di un prete, in quanto rappresentante della chiesa, che si opporrebbe ad entità diverse? Oppure sono i ghosthunters che rilevano anche le presenze del demonio? Come fare a distinguerle?
Come capire chi delle due fazioni ha il punto di vista corretto?
Fantasmi spiriti presenze oppure demoni?
Se invece decidiamo di focalizzare la nostra attenzione sui contenuti delle segnalazioni riportate più frequentemente, possiamo notare come molto spesso si riscontrano rumori di vario tipo, passi, spade catene, pianoforti, rumori metallici, voci, tonfi ecc.....
ancora più spesso le segnalazioni descrivono presenze con vestiti di un epoca lontana o addirittura in armatura.....
riguardo a questi “dettagliucci” la domanda che nessuno pare mai porsi è come si spiega (almeno in teoria) la presenza di vestiti o suoni provenienti da oggetti materiali?
Perchè il non dare una risposta sottintende quindi che i anche i vestiti siano (ovviamente) fantasma e che i vari oggetti che provocherebbero i rumori udibili nell'aldiqua, siano nell'aldilà....
quindi un oggetto inesistente provocherebbe un rumore nell'aldilà udibile nell'aldiqua'.
A me sembra un paradosso gigantesco ma che molti “esperti” sembrano ignorare.
Come puoi vedere, rimangono molte domande sensate e dubbi leciti senza mai ottenere alcuna risposta esaustiva.
Per questo motivo il più delle volte le indagini “paranormalesche” si concludono con “il caso necessita di ulteriori approfondimenti”....quali però non è mai dato saperlo perchè se ad oggi non è ancora mai stata portata una prova documentata di un fenomeno paranormale puoi immaginare da te le ovvie conclusioni delle innumerevoli indagini e dei successivi approfondimenti.
Tutto si spegne con un bel “si vedrà...” e come al solito la parte mancante della storia viene riempita dal nostro livello di credenza e senso critico.
A questo proposito Piero Angela ha scritto:
“Penso che l'avventura dell' intelligenza sia molto più stimolante di quella della credulità.
E che il desiderio di scoprire sia più eccitante di quello di rimanere nella stanza delle fiabe.
E credo che comunque sia difficile rimanerci quando la porta è ormai aperta.”

Marco Pessina
Ghosthunter.it

San Valentino, scopri l'oroscopo dell'amore

Leggi l'oroscopo di San Valentino e scopri cosa hanno prenotato i tuoi astrologi..
14 febbraio 2018
Ornella Muti (9 marzo 1955) - Attrice italiana

Pesci, l'oroscopo 2018

Girolamo l'astrologo specialista di 7giorni svela i suggerimenti delle stelle per il nuovo..
27 dicembre 2017
Valentino Rossi (16 febbraio 1979) - Motociclista italiano

Acquario, l'oroscopo 2018

Girolamo l'astrologo specialista di 7giorni svela i suggerimenti delle stelle per il nuovo..
27 dicembre 2017