Elezioni regionali: Giulio Gallera e Vera Cocucci, in prima linea per dare voce al territorio

La Lombardia del futuro è più connessa, attrattiva, green e vicina ai più fragili. Con un’attenzione particolare ai trasporti, scuola e ambiente

Giulio Gallera e Vera Cocucci, Forza Italia, entrambi avvocati, una vocazione per la politica intesa quale servizio per migliorare la qualità della vita dei cittadini e per dare voce al territorio.
Gallera, già Assessore al Welfare della Regione Lombardia, attualmente ricopre il ruolo di presidente della Commissione “Bilancio e Politiche Europee” mentre Vera Cocucci è capogruppo di Forza Italia nel Consiglio Metropolitano di Milano e Consigliere comunale a Mediglia, il suo Comune.
Gallera e Cocucci si candidano per il Consiglio Regionale della Lombardia, nella Circoscrizione di Milano e Provincia.
«Ho sempre inteso il mio ruolo politico e istituzionale, sia in Comune di Milano che in Regione – sottolinea Giulio Gallera - come un servizio alla mia comunità, per migliorare la vita dei miei concittadini più fragili e per fornire il mio contributo per consentire alla locomotiva lombarda di continuare a correre sempre più veloce. Ai cittadini chiedo di affidarmi la loro fiducia e il loro voto, per continuare ad essere al loro fianco e ancora in prima linea per affrontare le nuove sfide del futuro».
«La candidatura in Regione è una sfida molto stimolante – spiega Vera Cocucci - il mio obiettivo è quello di portare al Pirellone la voce del mio territorio, delle tantissime persone che lo animano quotidianamente con impegno e dedizione. Le mie battaglie di sempre rappresentano le sfide per il futuro. Penso ad esempio al rafforzamento del trasporto pubblico locale. Questa è soprattutto una sfida di civiltà: le persone hanno bisogno di spostarsi per motivi di lavoro, per la scuola, per motivi personali spesso legati alla salute».
Entrambi hanno le idee molto chiare sulla Lombardia del futuro: «Per amministrare una Regione complessa come la Lombardia – ricorda Gallera - che vanta indicatori di uno Stato, bisogna avere visione strategica e capacità di essere concreti. Immagino una Lombardia ancora più connessa, con investimenti per infrastrutture stradali, ferroviarie e digitali; più attrattiva, per continuare ad essere la locomotiva del Paese, attrarre investimenti internazionali, valorizzare il patrimonio paesaggistico e culturale; sempre più “green” in cui la transizione ecologica si coniughi con lo sviluppo del sistema produttivo; vicina ai più fragili, rafforzando il modello di sanità territoriale attraverso la Telemedicina e gli infermieri di famiglia, potenziando la sanità ospedaliera con investimenti sulle nuove tecnologie e sul capitale umano».
Trasporti, giovani e tutela dell’ambiente rappresentano invece i cardini delle proposte di Vera Cocucci.
«È quantomai indispensabile un incremento delle corse ordinarie e scolastiche nel settore dei trasporti – commenta Cocucci - ma anche festive e serali. Bisogna mettere in campo uno sforzo speciale per collegare tra loro i comuni della provincia. Ma anche le connessioni con Milano attraverso il prolungamento delle linee metropolitane. Per le scuole e gli impianti sportivi è necessario intervenire sulle manutenzioni, che generano lavoro e valore aggiunto. Ma bisogna garantire anche un pieno sostegno alle piccole e grandi associazioni sportive presenti sul territorio e promozione degli sport meno conosciuti. Per i giovani, proporrò di rafforzare i progetti di orientamento e ri-orientamento scolastico e universitario, gli strumenti di incontro e formazione col mondo del lavoro. Inoltre, dobbiamo garantire un nuovo slancio verso l’innovazione anche nella produzione e nel commercio dei prodotti agricoli locali, e nella promozione delle nuove tecnologie nella produzione energetica. Ma non solo. Il nostro territorio deve fare sistema nella promozione del turismo di prossimità e nel valorizzare i beni comuni come l’Idroscalo di Milano, il recupero di beni culturali e lo sviluppo di percorsi storico-artistici locali».

Contributo esterno, il contenuto non è riconducibile a 7giorni.info, ne tantomeno all'editore di 7giorni, ma vincola solamente l'autore.

Propaganda elettorale a pagamento, committente Roberta Paparatto.

Scarica il listino in PDF con le istruzioni per aderire al servizio

https://bit.ly/7adv_listinoannunci

 

15 febbraio 2024
Il primo numero del nuovo supplemento di 7giorni sarà in distribuzione gratuita dal 31 di gennaio 2024. Scarica il nuovo numero.
31 gennaio 2024
Alessandro Robecchi
Informazione quotidiana gratuita da quasi 20 anni
16 agosto 2021
L’Editore e la Direzione della nostra testata hanno consegnato il riconoscimento al responsabile degli aggiornamenti web fin dalla nascita del quotidiano online
20 novembre 2017
Con un pizzico di orgoglio abbiamo contribuito a creare una comunità omogenea: il Sud Est Milano
28 settembre 2017

La redazione di 7giorni

Dal 2002, 7giorni è il tuo giornale fatti sentire!!
15 gennaio 2016