La Sagra della Valtellina conquista Sant’Angelo Lodigiano. E il prossimo weekend si replica

Grande affluenza di pubblico nelle date d’esordio: migliaia i partecipanti. Molto apprezzati i piatti tipici, come pizzoccheri e sciatt, e la qualità delle materie prime usate per le preparazioni e marchiate D.O.P., D.O.C.G. o D.O.C.

Sono migliaia le persone che durante lo scorso weekend hanno varcato la soglia del Cupolone di Sant’Angelo Lodigiano (in via Forze dell’Ordine 3-1) per partecipare alla Sagra della Valtellina (a ingresso gratuito) e assaggiare uno o più piatti tipici del menù.

«Abbiamo ricevuto tanti riscontri positivi e manifestazioni d’affetto che ci danno la carica anche per le prossime date (22-23-24 marzo) - dichiara Alessandro Fico, fautore dell’iniziativa e organizzatore specializzato in grandi eventi gastronomici -. Tanto è vero che, anche a fronte di un grande numero di richieste, anticiperemo l’apertura delle porte della Sagra della Valtellina al venerdì a pranzo. Siamo felici del grande afflusso di persone e dell’atmosfera di gioia che hanno potuto respirare familiari, parenti e amici davanti alle nostre proposte culinarie».

La manifestazione ha rappresentato un momento in cui la comunità ha potuto ritrovarsi e festeggiare. Ad accorrere non sono stati solo cittadini di Sant’Angelo Lodigiano e dell’intera provincia di Lodi, ma anche di altre località sparse in Lombardia e distanti anche decine e decine di chilometri.

Un successo raggiunto grazie alla ricercatezza delle materie prime, tutte appartenenti alla zona valtellinese e a marchio D.O.P., D.O.C.G. o D.O.C., e all’offerta di piatti di qualità, preparati sapientemente dalla brigata di cucina.

Il menù è composito e variegato: dai pizzoccheri agli sciatt, dai taroz al cervo in salmì con purè fino allo stufato di manzo. Senza tralasciare gustosi formaggi, come Scimudin e Casera, salumi saporiti, come bresaola, salami, pancetta e lardo, e dolci, come la bisciola, la torta di noci engadinese e la torta fioretto. Ad accompagnare le portate rinomati vini rossi come Valtellina Superiore, birra, bibite, amari, grappe e caffè.

L’esperienza sensoriale alla scoperta dei sapori della Valtellina proseguirà il prossimo fine settimana venerdì, sabato e domenica, tutti i giorni a pranzo e cena (dalle 12:00 alle 15:00 e dalle 19:00 alle 24:00). L’ambiente del Cupolone, nel quale sono stati posizionati panche e tavoli a perdita d’occhio, è riscaldato e può ospitare oltre mille persone.

Data la precedente affluenza è consigliato prenotare: sagradellavaltellina.it.
Per maggiori informazioni si può scrivere su Whatsapp al numero: 389.0265550.

Per chi volesse gustare i piatti valtellinesi nella propria abitazione, può contare sul servizio d’asporto e su comode vaschette di plastica resistenti alle alte temperature.

Scarica il listino in PDF con le istruzioni per aderire al servizio

https://bit.ly/7adv_listinoannunci

 

15 febbraio 2024
Il primo numero del nuovo supplemento di 7giorni sarà in distribuzione gratuita dal 31 di gennaio 2024. Scarica il nuovo numero.
31 gennaio 2024
Alessandro Robecchi
Informazione quotidiana gratuita da quasi 20 anni
16 agosto 2021
L’Editore e la Direzione della nostra testata hanno consegnato il riconoscimento al responsabile degli aggiornamenti web fin dalla nascita del quotidiano online
20 novembre 2017
Con un pizzico di orgoglio abbiamo contribuito a creare una comunità omogenea: il Sud Est Milano
28 settembre 2017

La redazione di 7giorni

Dal 2002, 7giorni è il tuo giornale fatti sentire!!
15 gennaio 2016